facebook rss

Il ministro Bussetti e Sgarbi
all’inaugurazione
della scuola media di Moie

MAIOLATI SPONTINI - Il prossimo 21 marzo la cerimonia del taglio del nastro al plesso scolastico ‘Spontini’, per il terzo stralcio dei cinque complessivi del Polo scolastico di via Venezia. Il nuovo edificio è composto da un corpo centrale, con auditorium di 270 posti e 10 aule, di cui tre provvisorie, nel locale in futuro destinato alla biblioteca
giovedì 14 Marzo 2019 - Ore 11:09
Print Friendly, PDF & Email

La nuova scuola media di Maiolati SPontini

Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Marco Bussetti presenzierà, il prossimo 21 marzo, all’inaugurazione della nuova scuola secondaria di primo grado “Gaspare Spontini”, terzo stralcio dei cinque complessivi del Polo scolastico di via Venezia, a Moie, il cui primo lotto è stato consegnato nell’autunno del 2012. Nel nuovo stabile sono stati ricavati un auditorium da 270 posti e 10 nuove aule, dove sarà trasferita l’attività didattica della scuola secondaria. Il plesso fa parte del MICS: un progetto, unico nella nostra regione per originalità e peculiarità, che presenta con una visione comune e omogenea la zona della cittadina di Moie dove sono previste le principali realtà in tema di Istruzione, Cultura e Sport. Un progetto di cui fanno parte, oltre al nuovo Polo scolastico di via Venezia, anche l’asilo nido “Il Piccolo Principe”, la scuola “Rodari (Istruzione), il complesso culturale eFFeMMe23 e la biblioteca La Fornace (Cultura), il campo da calcio “Grande Torino” (Sport). Il logotipo MICS identifica tutte queste diverse realtà cittadine.

Giovedì 21 marzo, alle ore 16,30 quindi, l’Amministrazione comunale ha organizzato una cerimonia di inaugurazione della nuova scuola che vedrà la presenza anche del senatore Vittorio Sgarbi. Interverranno autorità regionali e locali, rappresentanti del mondo della scuola, oltre a insegnanti, genitori e alunni, protagonisti, questi ultimi, anche con interventi musicali dell’orchestra dell’istituto “Carlo Urbani”. “Sarà un momento di festa e di condivisione – spiega il sindaco Umberto Domizioli – per la consegna alla comunità scolastica di una struttura importante e innovativa per il nostro territorio, che dovrà comunque essere completata con la costruzione della palestra e delle aule da adibire a laboratori per la scuola secondaria. Ringraziamo il ministro di aver accolto il nostro invito, come pure il senatore Sgarbi che aveva avuto modo di visitare il Polo scolastico in occasione del suo recente spettacolo al Teatro Spontini”.

Il nuovo edificio è composto da un corpo centrale, con auditorium di 270 posti e 10 aule, di cui tre provvisorie, nel locale in futuro destinato alla biblioteca. Questo permetterà di spostare la scuola secondaria nella parte sinistra, rispetto all’ingresso, e di avere 10 aule da destinare a laboratori. Gli studenti dell’istituto comprensivo “Carlo Urbani” hanno, quindi, a disposizione una nuova ala, interamente dedicata alla scuola secondaria. L’assessore alla Pubblica istruzione e vice sindaco Silvia Badiali sottolinea come si tratti di “un’opera importante, anche ambiziosa, ma l’idea che ci ha guidati sin dall’inizio è quella che anche la creazione materiale di un ambiente favorevole, per chi è chiamato a svolgere la funzione educativa e per coloro che ne sono i primi destinatari, ossia gli alunni, rappresenti l’assolvimento del compito di un amministratore”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X