facebook rss

Carenza personale sanitario,
l’affondo di Fdi: «Siamo al collasso»

ANCONA – Una critica trasversale sull'operato del governatore Luca Ceriscioli in materia di sanità, quella che arriva dagli esponenti regionali del partito, ad iniziare dalla questione dall'organico in sofferenza «che determinerà il crollo dei servizi»
Print Friendly, PDF & Email

Da sinistra, Carlo Ciccioli, Elena Leonardi e Francesco Acquaroli

 

di Martina Marinangeli

Dopo l’intervento dei sindacati, arriva anche quello di Fratelli d’Italia in risposta alle dichiarazioni del governatore Luca Ceriscioli in merito al mantenimento della dotazione organica in sanità per il 2019. «Le rassicuranti dichiarazioni del presidente e super assessore alla Sanità – l’affondo del portavoce regionale Carlo Ciccioli, del deputato Francesco Acquaroli e della capogruppo Elena Leonardi – sono solo sulla carta, totalmente lontane dalla realtà». Sotto accusa finisce l’intera gestione del settore, ma soprattutto la carenza di personale denunciata a più riprese anche dai sindacati. «Il ministro della Sanità Grillo – ricorda Ciccioli – ha concesso lo sforamento del 4% nel tetto di spesa e va usato per le assunzioni, al fine di abbattere le liste d’attesa e coprire tutti i pensionamenti fisiologici e per Quota 100, nonché la normale mobilità tra regioni. Tutto questo non è invece stato previsto dalla Regione. Inoltre, le vecchie graduatorie sono esaurite e non vengono fatti nuovi concorsi. Solo per fare degli esempi, Jesi, Senigallia e Fabriano non riescono a gestire i turni. Il quadro è allarmante – conclude Ciccioli – è il collasso della sanità, e la carenza di personale determinerà il crollo dei servizi».
Una criticità del settore su cui si focalizza anche l’intervento di Leonardi, vicepresidente della Commissione consiliare Sanità, che sottolinea come «il grido di allarme arrivi da tutte le componenti del sistema sanitario che abbiamo ascoltato finora in Commissione in merito al Piano socio-sanitario» e mette sul piatto anche la questione dello splafonamento dei fondi per gli straordinari, altra questione sensibile su cui stanno dando battaglia i sindacati. Dal particolare al generale, Acquaroli critica la «mancanza di visione e strategia da parte della Regione sul sistema sanitario».

Personale sanitario, Uil Fpl: «Riduzione di 110 unità in Area Vasta 2»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X