facebook rss

Ovuli di droga ingeriti:
finisce in carcere il pusher di eroina

ANCONA - L'uomo, un 30enne nigeriano richiedente asilo, è stato condotto a Montacuto dopo la convalida dell'arresto. Dentro lo stomaco sono stati ritrovati 14 ovuli. Per i suoi connazionali è stato stabilito l'obbligo di firma.
Print Friendly, PDF & Email

La droga sequestrata

 

Due liberi, uno in carcere a Montacuto. E’ questo l’esito delle udienze di convalida degli arresti che ieri all’alba hanno portato in manette tre nigeriani richiedenti asilo e dimoranti in un appartamento delle Grazie. A Montacuto c’è finito il 30enne che, alla vista degli agenti della Squadra Mobile, aveva ingerito alcuni ovuli di droga. Portato all’ospedale di Torrette per espellere i contenitori di stupefacenti, gli accertamenti hanno fatto emergere che l’uomo aveva nello stomaco 14 ovuli: 10 di eroina e 4 contenti cocaina. In totale, aveva ingoiato droga per circa mezzo etto. Gli altri connazionali sono tornati liberi, con la sola prescrizione dell’obbligo di firma in questura. Il processo di aprirà a giugno.

La polizia fa irruzione, il pusher ingoia 6 ovuli di eroina: arrestato

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X