facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Disabilità, la replica di Manarini:
«Accessibili edifici culturali e scuole»

ANCONA – Dopo le critiche di Forza Italia e Lega che avevano parlato di una città deficitaria su questo tema, l'assessore ai Lavori Pubblici risponde: «non siamo a zero, ci sono criticità da risolvere e lo stiamo facendo insieme alle associazioni. Piazza Cavour non è tra queste»
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore ai Lavori Pubblici, Paolo Manarini

 

 

«Non è vero che non va bene niente: tutti gli edifici culturali sono accessibili ai disabili, così come il 90% delle scuole». L’assessore ai Lavori Pubblici Paolo Manarini replica alle critiche di Lega e Forza Italia, che avevano parlato di deficit della città quanto ad abbattimento delle barriere architettoniche, puntando il dito anche contro il restyling di piazza Cavour. «La piazza è a norma – precisa –. Le vie limitrofe presentano tratti su cui intervenire, ma non è vero che siamo a zero: ci sono dei punti specifici che presentano criticità da risolvere e con la IV Commissione abbiamo stabilito un procedimento metodologico, accordato con le associazioni, con cui dividiamo in comparti la città e andiamo a vedere quali sono le eventuali problematiche insieme ai portatori di handicap». L’assessore ha poi sottolineato che l’eliminazione delle barriere architettoniche è compresa anche nei lavori di riqualifica della città come quelli ai laghetti del Passetto, in piazza IV novembre, e quelli compresi nel Bando periferie, per fare degli esempi. «Inoltre – prosegue l’elenco Manarini –, nel Programma delle opere pubbliche, dove abbiamo previsto il rifacimento dei marciapiedi del centro storico per 800 mila euro, 300 mila euro per la riqualificazione di quelli della città, si andranno a risolvere i problemi di accessibilità per chi ha disabilità motoria con gli scivoli».

Città inaccessibile ai disabili, opposizioni all’attacco: «Off limits anche il Comune»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X