facebook rss

Costringe l’amica a filmarsi mentre
compie atti sessuali: condannato

ANCONA - Una pena di quattro anni e tre mesi per un 21enne di origine turca che, secondo la procura, aveva indotto una minorenne conosciuta su Facebook a registrarsi in atteggiamenti intimi e poi a inviargli i file. Due i reati contestatati: produzione di materiale pedopornografico e violenza sessuale
giovedì 11 Aprile 2019 - Ore 17:27
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

L’avrebbe costretta a filmarsi in atteggiamenti intimi e poi a inviargli i file. L’avrebbe fatto sotto la minaccia di diffondere in rete le foto hot che lei gli aveva mandato in precedenza, quanto tra i due si era innescato un gioco erotico. E’ con le accuse di produzione di materiale pedopornografico e violenza sessuale che un 21enne di origine turca, un tempo residente a Chiaravalle, è stato condannato a quattro anni e tre mesi di carcere. La sentenza è arrivata questa mattina, emessa dal collegio penale. Vittima del ricatto, una ragazzina anconetana che all’epoca dei fatti (dicembre 2015-gennaio 2016) era minorenne. A lei, parte civile tramite l’avvocato Federica Battistoni, andranno 20 mila euro di risarcimento danni. Ai genitori, assistiti dal legale Jacopo Saccomani, dieci mila euro in totale. Tutto era iniziato nel dicembre 2015 come un gioco intrapreso su Facebook, piattaforma dove la minorenne e l’imputato si erano conosciuti. All’inizio, stando a quanto emerso, i due si sarebbero scambiati di comune accordo delle foto in cui si ritraevano in atteggiamenti intimi. A un certo punto, la ragazzina aveva detto basta. Questo avrebbe innescato il ricatto: «Se non continui a mandarmi foto e video condivido i tuoi file in rete». La minore, per paura, aveva acconsentito, inviando al 21enne quanto richiesto, filmandosi mentre era protagonista di atti sessuali. Era stata la madre della ragazzina, guardando il telefono della figlia, a scoprire quanto stava accadendo. Subito era scattata la denuncia alla Polizia Postale. L’imputato ha sempre respinto ogni contestazione.

Costringe una minorenne a girare filmini hard: 20enne finisce a processo

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X