facebook rss

Jesi celebra Gemma Perchi
e i suoi ‘100 anni di 8 ore’

JESI - Dal 26 aprile al 1° maggio un ricco programma di iniziative è stato organizzato nel ricordo della pioniera delle lotte sindacali e del massacrante lavoro delle donne nelle filande. Allestita una mostra fotografica che resterà aperta fino al 4 maggio alla Camera del Lavoro cittadina
martedì 23 Aprile 2019 - Ore 19:55
Print Friendly, PDF & Email

 

Jesi, città natale di Gemma Perchi, filandaia e pioniera delle lotte sindacali, celebra i “100 anni di 8 ore”, l’anniversario che ricorda il grande traguardo raggiunto nel 1919 per contenere l’orario di lavoro giornaliero ad un tetto accettabile e di cui lei stessa fu una dei principali artefici. È un ricco programma di iniziative quello messo in campo che si snoderà dal 26 aprile al 1° maggio, anticipato da un convegno organizzato da Cgil, Cisl e Uil e dall’inaugurazione di una mostra fotografica che resterà aperta fino al 4 maggio alla Camera del Lavoro di Jesi.

Filo conduttore di queste celebrazioni la riscoperta del duro lavoro nella filande e la condizione femminile del tempo. Le filandaie jesine – come racconta Manuela Carloni nel suo saggio dedicato alla figura di Gemma Perchi e inserito nel libro #leviedelledonnemarchigiane: le biografie – erano tutte molto battagliere ed avevano avuto visibilità e riconoscimento sociale per essere state le prime ad aver ottenuto la riduzione delle ore di lavoro da 12 a 11, dopo ben 7 giorni di sciopero. Una lotta rossa a tinte rosa che portò fino alla conquista delle 8 ore di lavoro nel 1919, a seguito di manifestazioni e scioperi durati anche per mesi.

Il settore tessile, e la produzione della seta in particolare, era fondamentale per Jesi, dove erano presenti 14 filandaie e otto stabilimenti per la produzione ed il mantenimento dei bachi: un indotto da più di mille operai, al 90% donne. Tra convegni, mostre fotografiche, percorsi multimediali, ma anche canti popolari dedicati alle “filandare” e spettacoli vari, sarà un excursus completo su un’epoca che ha segnato la storia di Jesi del primo ‘900. E con essa si riscoprirà la figura di Gemma Perchi, donna combattiva che rivendicava diritti per chi all’epoca non aveva voce e che la porterà a ricoprire incarichi fino a quel momento appannaggio degli uomini. Il suo animo battagliero la fa eleggere rappresentante della Lega delle Filandaie e della Cassa Nazionale di Maternità. Dopo la Settimana Rossa -l’insurrezione popolare che tra il 7 ed il 14 giugno 1914 infiammò Ancona e si propagò nel resto del centro Italia – e con i maggiori sindacalisti jesini mandati in esilio, la Perchi divenne una delle prime donne a diventare segretaria della Camera del Lavoro. Tornerà a ricoprire questo incarico anche durante gli anni della Grande Guerra, quando tutti gli uomin erano al fronte. A lei che lottò anche affinché i figli delle operaie potessero andare a scuola, è intitolata oggi una primaria. Di seguito nel dettaglio in programma dell’evento. Da sabato 20 Aprile a sabato 4 Maggio sarà visitabile la mostra fotografica allestita presso la Camera del Lavoro di Jesi

VENERDÌ 26 APRILE

– Ore 10.30 Consorzio Agrario Provinciale di Jesi Viale Trieste:

Convegno storico “Gemma Perchi, mestiere di seta carattere di ferro”

– Ore 16.30 Biblioteca Planettiana: “Jesi città della seta”

percorso documentario e multimediale (aperto fino al 25 MAGGIO)

– Ore 17.30 sale I.M.E. – Palazzo Balleani Via F. Conti: Aperitivo

e Cucina popolare (su prenotazione, fino al 30 APRILE)

SABATO 27 APRILE

– Ore 10 “Ex Biglietteria” del Teatro Pergolesi: Apertura

Mostra Fotografica “i Luoghi delle Filande, i ricordi di ieri,

le immagini di oggi” – locali aperti al pubblico fino a

MERCOLEDÌ 1 MAGGIO (festivi compresi)

– Ore 11 “Le Vie della Seta”: esplorazione urbana nei luoghi

delle filande con e a cura di Dante Ricci (partenza dall’ex biglietteria del Teatro Pergolesi)

– Ore 12 Consorzio Agrario Provinciale di Jesi Viale Trieste:

Mostra: “Appunti grafici e plastici sulle Sedarole” a cura del Liceo Artistico Edgardo Mannucci ed Esposizioni di Macchine e Trattori del secolo scorso

(aperta fino a SABATO 4 MAGGIO)

DOMENICA 28 APRILE

– Ore 18 Teatro “il Piccolo” di San Giuseppe: Rassegna

Cinematografica con introduzione, film “We Want Sex” e dibattito

LUNEDÌ 29 APRILE

– Ore 11 “Le Vie della Seta”: esplorazione urbana nei luoghi delle filande

con e a cura di Dante Ricci (partenza dall’ex biglietteria del Teatro Pergolesi)

– Ore 17 Fondazione Colocci: Tavola Rotonda sui “Cento Anni

delle 8 Ore” con esponenti nazionali istituzionali, accademici

e sindacali; coordina Roberto Petrini de “La Repubblica”

– Ore 21 Teatro Pergolesi: “La Filandra è ‘na galera” musica

e spettacolo con Gastone Pietrucci, La Macina e la partecipazione straordinaria di Mugia Bellagamba

MARTEDÌ 30 APRILE

– Ore 17.00 Scuola Gemma Perchi: Mostra e Spettacolo

“Le Filandare” con gli Alunni della Scuola Gemma Perchi sulle

Filande e le Sedarole a cura di Carmen Dui e Isabella Badiali,

con la consulenza di Gastone Pietrucci e Marco Gigli

– Ore 19.45 Teatro Cocuje: Via dell’Esino – Momento Conviviale

insieme e a seguire Spettacolo “Il Lavoro, Oggi, Mai”

– Ore 21.00 Teatro “il Piccolo” di San Giuseppe Rassegna Cinematografica

con introduzione, film “7 Minuti” e dibattito

MERCOLEDÌ PRIMO MAGGIO

– Ore 10.30 Solenne Commemorazione presso la Tomba di Gemma Perchi al Campo VI di Jesi

– Dalle 10.00 alle 22.00 Parco del Ventaglio Festa del Primo

Maggio con Musica, Performance, Sport e Ristoro by Valvolare

– Ore 21.00 Teatro “il Piccolo” di San Giuseppe Rassegna

Cinematografica con introduzione, film “Due giorni, una notte”

e dibattito

STAFFOLO

SABATO 27 APRILE

• Ore 17.00 Biblioteca Corrado Danti

Presentazione del Libro “#leviedelledonnemarchigiane”

MORRO D’ALBA

DOMENICA 28 APRILE

• Ore 10.00 Auditorium Santa Teleucania

Tavola rotonda “Il filo di seta tra economia e diritti”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X