facebook rss

Ponte festivo, resta
aperto il Museo Pontificio

LORETO - Oltre alle collezioni permanenti sono in esposizione anche la prima copia dell’esortazione apostolica 'Christus vivit' firmata da Papa Francesco nella Santa Casa lo scorso 25 marzo e il dipinto di Nemesio Svampa “Come una luce mite nella notte” dedicato a Benedetto XVI
mercoledì 24 Aprile 2019 - Ore 12:02
Print Friendly, PDF & Email

La mostra lauretana Sarifico e Incanto

Sarà visitabile nel ponte del 25 Aprile- 1 Maggio il Museo Pontificio Santa Casa di Loreto, tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Attualmente, oltre alle collezioni permanenti (le opere di Lorenzo Lotto, i cartoni di Cesare Maccari, gli arazzi su cartoni di Raffaello, le maioliche di farmacia ecc.), sono in esposizione anche la prima copia dell’Esortazione Apostolica Christus vivit! Firmata da Papa Francesco in Santa Casa il 25 marzo scorso e il dipinto di Nemesio Svampa “Come una luce mite nella notte”, dedicato a Benedetto XVI. Da lunedì scorso le Cantine del Bramante sono visitabili ogni giorno, compresi 25 aprile e 1° maggio, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Al loro interno, attualmente e fino al 12 maggio 2019, è ospitata la mostra fotografica “Incanto e Sacrificio”, promossa dalla Delegazione Pontificia con il contributo dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo della Regione Marche e della Fondazione Opere Laiche e Pia Casa Hermes. La mostra propone opere di tre affermati fotografi marchigiani: Giorgio Cutini, Vincenzo Marzocchini e Daniele Papa ed curata da Vito Punzi. Il prezioso catalogo edito da Tecnostampa contiene uno scritto dell’arcivescovo delegato pontificio, mons. Fabio Dal Cin, e un contributo del critico Diego Mormorio.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X