facebook rss

Successo per l’evento
‘Trekking dei Musei’

L'INIZIATIVA è stata la prima uscita ufficiale del progetto MIRA promosso dall'Amministrazione comunale attraverso l'assessorato alla Cultura e al Turismo che mette a sistema i 5 musei cittadini. Circa 250 i partecipanti
Print Friendly, PDF & Email

Un’immagine dell’iniziativa

 

Successo pieno del ‘Trekking dei Musei’ che si è svolto ieri mattina ad Ancona, e che si è concluso in tempo utile prima del nubifragio che ha colpito la città. L’iniziativa è stata la prima uscita ufficiale del progetto MIRA (Musei in rete ad Ancona), promosso dall’Amministrazione comunale attraverso l’assessorato alla Cultura e al Turismo, che mette a sistema i 5 musei cittadini: i due civici- Pinacoteca Podesti e Museo della Città, i due statali- Museo Archeologico delle Marche e Museo tattile Omero- e il Museo Diocesano. Una operazione strategica di promozione della rete museale e, più in generale, di marketing turistico e culturale del territorio che mira a valorizzare il patrimonio e le attività culturali della millenaria città dorica. Oltre 250 persone, divise in 5 gruppi e accompagnate dalle guide turistiche professionali della Cooperativa Opera incaricate dall’assessorato, hanno aderito al percorso attraverso le istituzioni museali cittadine, iniziato dal Museo Omero, alla Mole, e terminato al Museo Diocesano, a fianco della Cattedrale di san Ciriaco. Un affaccio nei 5 musei durante il quale gli operatori museali hanno messo in luce ciascuno un’opera selezionata: la Mater Amabilis di Valeriano Trubbiani al Museo Omero, il plastico di Ancona al Museo della Città, la Pala Gozzi di Tiziano in Pinacoteca, una preziosa oinochoe al Museo Archeologico e il sarcofago di Tito Flavio Gorgonio al Museo Diocesano. Durante il percorso le guide si sono soffermati su aspetti della storia e dell’arte del capoluogo, segnalando curiosità relative a palazzi storici e monumenti. «L’ottima affluenza e la voglia di scoprire i Musei cittadini, per la prima volta riuniti in una rete destinata a valorizzare Ancona come città da visitare per il suo patrimonio artistico- sottolinea l’assessore Paolo Marasca- sono motivo di grande soddisfazione. MIRA è un progetto nuovo per Ancona, e arriva oggi perché oggi Ancona è più sicura della sua bellezza, della sua capacità di essere attrattiva, e dell’amore dei suoi concittadini. Andremo avanti su questa strada, di bellezza, di cultura, di passione, spinti proprio dal desiderio dei tanti che hanno partecipato domenica al primo appuntamento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X