facebook rss

Croce Rossa, debutta il nuovo direttivo
e regala 2 defibrillatori a Portonovo

ANCONA - Sono il frutto di una donazione fatta lo scorso anno da un anonimo benefattore e che il comitato provinciale ha deciso di investire sul fronte sicurezza in spiaggia. L'assessore Foresi: «I servizi che i militi danno alla città sono indispensabili»
sabato 11 Maggio 2019 - Ore 15:33
Print Friendly, PDF & Email

La Croce Rossa con al centro il presidente e l’assessore Foresi

 

di Federica Serfilippi

Quasi 155 anni di attività. Quasi 155 anni di professionalità, umanità e solidarietà. Anche il comitato di Ancona ha festeggiato la giornata mondiale della Croce Rossa, l’associazione nata nel giugno 1864 e che conta milioni di volontari in tutto il mondo. Per gli equipaggi di via del Commercio è stata una ricorrenza ancora più speciale, dato che a gennaio si è insediato il nuovo direttivo dopo anni di commissariamento e la fase transitoria della privatizzazione. Come presidente è stato scelto Pierino Belfiori. Nei prossimi quattro anni, il suo vice sarà Francesco Lupacchini. Tre i consiglieri: Stefano Filiberti, Alberto Bolognini ed Elisa Scarpini. Rappresenteranno i 270 volontari che ogni giorno portano assistenza a chi ne ha bisogno, offrendo servizi di 118 e trasporti sanitari e non per persone che li necessitano. Tra i primi progetti del nuovo direttivo c’è la donazione di due defibrillatori a Portonovo. Uno è stato collocato al ristorante ‘Giacchetti’ e l’altro al ‘Molo’. In questi mesi sono state formate dieci persone, tra cuochi e personale di sala dei locali della baia, all’utilizzo dell’apparecchio salvavita. Sono stati acquistati grazie alla donazione fatta la scorsa estate da un anonimo benefattore. Per quanto riguarda i numeri – presentati durante una conferenza stampa alla presenza del presidente, del vice e dell’assessore Foresi – nei primi tre mesi del 2019, le ambulanze della Croce Rossa hanno percorso 14.884 chilometri e sono stati operati 1.080 servizi in 118. Tanti i corsi rivolti ai cittadini per la diffusione della cultura della prevenzione. Tra questi, il mass training in 2 istituti scolastici con più di 50 alunni, lezioni informative di Md Ped (Manovre di Disostruzione Pediatrica) rivolte alla cittadinanza, la formazione di 103 persone per il primo soccorso aziendale nella questura di Ancona, la formazione di 40 nuovi volontari abilitati a svolgere il servizio sanitario in ambulanza in convenzione 118, il percorso formativo per 15 ragazzi del servizio civile. Come promosso dall’Anci, l’8 maggio – che si festeggia la giornata mondiale della Croce Rossa – anche il Comune di Ancona ha esposto la bandiera dell’associazione. L’assessore Stefano Foresi: «L’associazione ha sempre mostrato grande disponibilità e ne ha dato pieno esempio durante l’emergenza del Bomba Day. I servizi che i volontari danno alla cittadinanza sono fondamentali. Il Comune ha giustamente esposto la bandiera della Croce Rossa». Un pensiero ai militi: «Sappiate che per voi il Comune ci sarà sempre».

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X