facebook rss

Notte di controlli: recuperati arnesi
da scasso nascosti in un cespuglio

ANCONA - Gli agenti delle Volanti hanno anche aiutato e riaccompagnato a casa una anziana affetta dalla sindrome di Alzhaimer, che vagava in stato confusionale in Via Redi. Multe per ubriachezza molesta
domenica 12 Maggio 2019 - Ore 11:35
Print Friendly, PDF & Email

 

Maxi controlli in tutto il capoluogo nelle ultime 24 ore con una incisiva presenza di poliziotti di Ancona per una capillare attività, di repressione contro ogni forma di illegalità, soprattutto contro i reati predatori, furti in abitazione, con perlustrazioni anche le zone interne e periferiche come Sappanico, Montesicuro, Candia, comprese le aree più impervie, difficilmente raggiungibili con mezzi di terra. Prosegue l’attività straordinaria di controllo del territorio della Polizia di Stato, fortemente voluta dal Questore Claudio Cracovia.

Sono state impiegate anche le pattuglie della Squadra Volante, delle Unità Cinofile, della Squadra Nautica e della Squadra Mobile e numerosi sono stati gli interventi delle Volanti effettuati tra la sera di ieri e nel corso della notte appena trascorsa. Nel tardo pomeriggio di ieri i poliziotti hanno recuperato, nelle scalette che collegano Via Montenero con Via Cadore, su segnalazione di un passante, alcuni attrezzi tipicamente utilizzati nell’edilizia, una grande punta da trapano, uno scalpello ed una mazza da carpenteria, artatamente nascosti sotto ad una siepe. Intorno alle 18 era infatti giunta in Questura una segnalazione al 113 riguardante una anziana signora che vagava in stato confusionale in Via Redi. Poco dopo gli agenti rintracciavano la donna che, affetta dalla sindrome di Alzhaimer, era uscita di casa e si era persa. Effettuato qualche accertamento, i poliziotti la tranquillizzavano e riaccompagnavano la ultraottantenne presso la propria abitazione riuscendo a farla rientrare in casa malgrado la donna non avesse con se le chiavi, affidandola alla figlia.

Due donne, una romena ed un’anconetana note alle forze di polizia, che evidentemente avevano “alzato troppo il gomito” sono state prima soccorse per l’abuso etilico in cui gravavano e poi sanzionate in quanto moleste. La prima, una romena di 38 anni, verso le 23 di ieri girava infastidendo i passanti in Via G. Bruno; la seconda, un’anconetana di 32 anni, dava in escandescenza questa notte sotto la pioggia nel piazzale di un locale notturno di Colleverde. Nel corso di un posto di controllo effettuato in Via Tavernelle, gli Agenti delle Volanti fermavano un’autovettura con due soggetti a bordo albanesi. Nel corso del controllo, visto anche il nervosismo dei due, i poliziotti rinvenivano nel vano portaoggetti del lato guida, due grossi taglierini che venivano sequestrati. Il conducente, un albanese di 28 anni, in regola con le norme sul soggiorno, veniva denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X