facebook rss

L’arrivo della Msc Sinfonia dà il via
alla stagione crocieristica
Eventi e nuovi tour per i turisti

ANCONA - Domani il primo approdo della compagnia che toccherà il porto per 28 volte. Ulteriori opportunità per i turisti: visite guidate per scoprire la città, ma anche gite fuori porta a Osimo, al Parco Naturale della Gola Rossa e al parco Avventure di Frasassi
giovedì 16 Maggio 2019 - Ore 20:18
Print Friendly, PDF & Email

 

Dopo le prove generali di accoglienza degli scorsi 5 e 11 maggio con l’arrivo della Explorer 2 e della Marella Celebration, la stagione crocieristica per il porto si ufficialmente domani 17 maggio,con l’approdo della MSC Sinfonia: 275 metri di lunghezza,  2560 passeggeri a pieno carico e 721 membri equipaggi. Nel 2019 MSC Sinfonia effettuerà ad Ancona 28 scali. La nave farà scalo nel capoluogo dorico ogni venerdì fino al 22 novembre 2019. Il calendario 2019 delle crociere conta, al momento, 46 approdi complessivi rispetto alle 40 toccate del 2018 e alle 27 del 2017. Un numero che potrebbe anche crescere nel corso della stagione. Msc Crociere ha aumentato la sua presenza nel porto dorico dalle 20 toccate dello scorso anno alle 28 di questa stagione. Un incremento di approdi che interessa anche la compagnia Marella Cruises, che ha inserito una seconda nave per Ancona, la Marella Explorer 2 oltre alla Marella Celebration, più che raddoppiando le toccate ad Ancona, dalle 7 del 2018 alle 16 di quest’anno. Questo maggior numero di arrivi consente di ipotizzare un incremento di numero di crocieristi di circa +37% rispetto al 2018, con 92.100 passeggeri stimati rispetto agli oltre 67 mila dello scorso anno. Ad informare i croceristi sulle opportunità turistiche e i servizi offerti dalla città e dal territorio penserà in prima battuta il servizio di informazione e accoglienza turistica  garantito dal consueto Infopoint allestito al Terminal Crociere (aperto tutti i giorni di attracco della MSC Sinfonia dalle 10 alle 18).  Il punto informativo dello IAT sarà aperto tutti i giorni con orario continuato 9-18 compreso il sabato e la domenica per tutto il periodo estivo e comunque durante le giornate di approdo, e opererà in simbiosi con gli altri servizi di informazione turistica erogati al punto Informagiovani di piazza Roma.  Novità di quest’anno il servizio di Wayfinding. Si tratta di un progetto che mette a sistema una serie di strumenti di cui avvalersi nella ricerca di una meta: non solo  segnali urbani esplicitamente comunicativi ma anche arredi urbani, pavimentazioni, posizione degli edifici, uso del verde, e altro ancora. Wayfinding è dunque il modo in cui si organizza lo spazio costruito, e come lo si arreda, per aiutare, per sostenere o per indirizzare l’orientamento. Cosa visitare: grazie all’impegno della Arcidiocesi Ancona – Osimo e del Museo Diocesano Mons. Recanatini, e la collaborazione di vari soggetti istituzionali, in occasione degli approdi crocieristici verranno tenute aperte con orario continuato: la Cattedrale di San Ciriaco, ad eccezione delle giornate in cui vi sono celebrazioni e il Museo Diocesano di Ancona; la Chiesa di S. Maria della Piazza e  la Chiesa dei SS. Pellegrino e Teresa agli Scalzi. Nei venerdì di approdo verranno inoltre organizzate, con il contributo del Comune di Ancona, visite guidate gratuite per turisti e cittadini con partenza alle 11 da S.Maria della Piazza con itinerario nel centro storico cittadino  fino al museo diocesano; un percorso guidato attraverso le principali piazze e chiese cittadine che culmina con la visita al Duomo con possibilità di ammirare gli arazzi di Rubens custoditi al Museo Diocesano. In via di definizione anche una serie di eventi serali di animazione nelle principali chiese e palazzi della diocesi. Inoltre, l’Associazione culturale Italia Nostra consentirà l’apertura della Chiesetta di Santa Maria di Portonovo. Oltre a questo vi è inoltre la possibilità di visitare i musei cittadini integrati in un sistema di rete di cui sono parte Pinacoteca Comunale, Museo della Città, Museo Archeologico Nazionale e Museo Statale Tattile Omero. Accessibili i grandi monumenti (e, in alcuni casi, contenitori culturali) cittadini: in primis la Mole Vanvitelliana, dove sono visitabili fino al 2  giugno la Mostra dedicata a Robert Capa  il più grande fotoreporter del XX secolo, fondatore, nel 1947, dell’agenzia Magnum Photos, con Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David Seymour e William Vandiver. La Camera di Commercio delle Marche terrà aperta eccezionalmente in occasione degli approdi di tutte le compagnie la Loggia dei Mercanti, sua sede di rappresentanza. I nuovi tour:  MSC ha inserito tra i nuovi tour 2019 l’Osimo Palaces and Museums che prevede la visita al Palazzo Municipale di Osimo, alla Cattedrale di San leopoldo, a Palazzo Gallo, a Palazzo Campana (dove sarà ospitata fino al 7 luglio la mostra dedicata al grande writer inglese Bansky). All’ormai tradizionale tour alle Grotte di Frasassi si affianca quello incentrato al Parco Avventura Frasassi, una realtà giovane e adatta alle famiglie che si sviluppa  in un’area verde recentemente riqualificata ed attrezzata, lungo le sponde del fiume Sentino e all’interno del Parco Naturale Regionale Gola della Rossa e di Frasassi.  Di grande interesse il percorso dedicato al Parco del Cardeto che comprende la visita all’Anfiteatro romano, al Vecchio Faro, al Campo degli Ebrei e alla Polveriera. Le nuove proposte, cui si aggiunge un’incursione in Umbria con il tour su Gubbio,  affiancano i tour già consolidati a Urbino, alle spiagge di Numana, alla Riviera del Conero e alla Jesi di Federico II. Si stima che una percentuale di circa il 15% dei passeggeri in transito effettuerà  escursioni (circa 7.000 – 10.000 passeggeri), mentre circa 35.000 / 40.000 passeggeri visiteranno Ancona in modo autonomo. Leonardo Massa, Country Manager di MSC Crociere: «Il legame tra MSC Crociere e la città di Ancona è ormai consolidato nel tempo e va rafforzandosi ulteriormente. Quest’anno, infatti, abbiamo programmato ben 28 scali ad Ancona, il 40% in più rispetto all’anno scorso, che genereranno una movimentazione di oltre 70.000 crocieristi passeggeri». Rodolfo Giampieri, Presidente Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale: «Questo importante aumento di toccate rende sempre più strategico il ruolo del porto internazionale di Ancona e diventa sempre più elemento utile per la crescita della comunità marchigiana». Gino Sabatini, presidente Camera di Commercio delle Marche: «Ora che il sistema camerale è compatto in un’unica realtà e che anche l’Autorità Portuale con sede ad Ancona abbraccia confini regionali (ed extra regionali), la sfida nuova è quella di imprimere a Welcome un respiro davvero marchigiano che valorizzi tutte le realtà di un territorio composito e attrattivo a tanti livelli». Ida Simonella, Assessore al Porto: «Le crociere sono divenute un tassello fondamentale e strategico del progetto di sviluppo legato alla risorsa blu, anche in virtù della progettualità legata al banchinamento del Molo Clementino».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X