facebook rss

Nuova piazza D’Armi, al via il bando
Ipotesi Savoia per il trasferimento
del Mercato delle Erbe

ANCONA – Restyling per i due centri cittadini. Nel primo caso si parla di una riqualifica totale dell'area con un progetto di 7 milioni di euro e la creazione di un polo commerciale al Piano. Entro l'anno sarà pronto il progetto. Nel secondo, si punta alla riqualificazione degli spazi della struttura in corso Mazzini e, nel frattempo, le attività potrebbero essere spostate in piazza Pertini o negli immobili dove un tempo c'era l'istituto scolastico
mercoledì 22 Maggio 2019 - Ore 20:24
Print Friendly, PDF & Email

Il mercato di piazza D’Armi

 

di Martina Marinangeli

È tempo di un nuovo look i mercati cittadini. Se quello di piazza D’Armi incassa l’approvazione del bando per il restyling totale dell’area, per il Mercato delle Erbe spunta l’ipotesi Savoia come contenitore temporaneo delle attività commerciali, mentre viene portata avanti l’opera di riqualifica della struttura in corso Mazzini. Finora la destinazione più papabile era stata individuata in piazza Pertini, ma gli uffici comunali stanno «valutando se è possibile riutilizzare l’ex edificio scolastico e se sia conveniente da un punto di vista economico – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Paolo Manarini –. Stiamo portando avanti una verifica planimetrica: va anche considerato che l’aspetto sociale ed economico del Mercato delle Erbe non deve essere travolto dalla necessità di riqualificazione ed ammodernamento della città. Va mantenuta l’identità unitaria e cercheremo di creare minor disagio possibile a chi ci lavora». Per far partire il progetto di restyling, si attende che la provincia licenzi la variante urbanistica della struttura, che poi dovrà essere votata in Consiglio comunale.

Il Mercato delle Erbe

«Intanto, stiamo andando avanti con la verifica della vulnerabilità sismica», fa sapere Manarini. Più lanciato il piano di restyling di piazza D’Armi: «è stata firmata questa mattina (22 maggio) la determina per l’approvazione del bando – traccia la road map l’assessore –, che verrà pubblicato sulla piattaforma degli architetti, come concordato. Dopo partiranno le progettazioni da parte dei concorrenti (il concorso di idee), per arrivare a selezionare le cinque più attinenti alle linee guida dettate dall’esecutivo, e alla fase conclusiva con l’individuazione del vincitore, ovvero chi presenterà il progetto di fattibilità tecnico-economica più aderente agli obiettivi che si è data questa l’amministrazione». Obiettivi che passano per il mantenimento delle attività in corso, anche durante i lavori, il recupero di risorse economiche dall’alienazione delle aree per la realizzazione di un edificio commerciale e di un supermarket in sostituzione di quello esistente (massimo 1500 mq), la garanzia degli spazi a tutte le attività esistenti e spazi esterni per gli ambulanti. Il tutto, oltre a prevedere «il massimo di parcheggi possibili, necessari perché il centro commerciale di piazza D’Armi è il vero mercato della città e forse il più frequentato.

Il mercato di piazza d’Armi (foto d’archivio)

Entro l’anno il progetto sarà pronto», pronostica Manarini. Il nuovo corso del mercato di piazza d’Armi, atteso da oltre 10 anni e da portare a casa entro il 2023, muove dunque i suoi primi passi e punta alla creazione di un polo aggregativo che comprenda non solo gli spazi per il market – con 45 box, 68 stalli per gli agricoltori e 155 piazzole per gli ambulanti –, ma anche più di 1000 mq per un’area commerciale, servizi pubblici e spazi per ristoranti e locali slow food, con mantenimento dei parcheggi gratuiti. L’idea alla base del progetto è quella di integrare le attività del mercato settimanale della mattina con il tempo libero nel pomeriggio e la sera, garantendo alla piazza anche la presenza di giochi per bambini, giardini e punti di ristoro, per una fruizione degli spazi h 24. Un’area polifunzionale dunque, adatta ad ospitare anche eventi quali la Notte Bianca o il Festival Primo Piano, che da quest’anno dovrebbero riprendere. Un piano di ampio respiro il cui costo è stato calcolato in 7 milioni 350 mila euro.

Restyling Passetto, Mercato delle Erbe nuova piazza Repubblica: ecco il piano delle opere pubbliche

Restyling del Mercato delle Erbe, si parte dalla vulnerabilità sismica

Bando da 7 milioni per la nuova piazza d’Armi, Foresi: «Un progetto che rivoluzionerà il quartiere»

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X