facebook rss

La Municipale festeggia 160 anni,
Rovaldi: «Orgogliosa di vedere agenti
che ogni giorno lavorano per la città»

ANCONA - Così il comandante alla cerimonia per celebrare l'anniversario della nascita del corpo, tenutasi a Palazzo degli Anziani. Il sindaco Mancinelli: «Non c'è nessun'altra forza di polizia così radicata sul territorio»
martedì 18 Giugno 2019 - Ore 19:12
Print Friendly, PDF & Email

Rovaldi e Mancinelli

 

di Federica Serfilippi (foto di Giusy Marinelli)

Innovazione, formazione, maggiore presenza sul territorio: questi i temi del 160esimo anniversario di fondazione del Corpo di polizia locale, celebrato questa mattina nella sala del Consiglio comunale, a Palazzo degli Anziani, alla presenza di autorità civili, religiose e militari e presieduto dal sindaco Valeria Mancinelli e dalla comandante Liliana Rovaldi.  Durante la cerimonia, la responsabile del Corpo ha tracciato i risultati ottenuti nell’ultimo anno, ripercorrendo anche gli eventi fondamentali che hanno tenuto impegnati gli agenti, come il Bomba Day o i quattro giorni della fiera di San Ciriaco. Non da meno, la comandante ha ricordato le indagini portate avanti dagli agenti, come quella che ha consentito di eliminare gli abusi edilizi al Passetto, davanti ad alcune grotte, con l’abbattimento di colonne edificate senza alcuna autorizzazione. Tra i nuovi progetti, l’introduzione dei palmari che a breve verranno distribuiti agli agenti e attraverso cui sarà «possibile comunicare telematicamente con la centrale operativa la chiusura degli interventi con il suo esito. Questo farà  sì – ha detto la Rovaldi – che in qualsiasi momento si potrà’ avere la situazione reale delle pattuglie sul territorio e la loro disponibilità’ per nuovi interventi».  Soddisfazione è stata espressa dalla comandante Rovaldi per l’arrivo di nuovo personale, grazie al concorso per assumere 27 nuovi agenti; 17 saranno in servizio a settembre, gli altri 10 nel 2020. La preselezione e’ prevista per il 18 luglio, gli orali si svolgeranno alla fine di agosto. «Ciò consentirà – ha sottolineato la comandante- anche di procedere alla istituzione dei vigili di quartiere, che attualmente sono solo due e che nonostante tutto svolgono un servizio in maniera egregia». Infine, il ringraziamento a tutti gli agenti: «Orgogliosa di essere alla guida di questo Corpo e vedere ogni giorno agenti che lavorano per la città e i cittadini». Il sindaco Valeria Mancinelli dal canto suo ha ribadito il ruolo fondamentale che la polizia locale riveste per i cittadini, soprattutto per il contrasto quotidiano di quei fenomeni che minano la convivenza civile. «La polizia di prossimità è un elemento importantissimo nella nostra città ed in questo senso si sta lavorando per l’incremento dei vigili di quartiere. Ringrazio la comandante per come esercita il suo ruolo e per come ha contribuito a rilanciare l’immagine della polizia locale. C’era bisogno di dare un segnale forte alla città, di mettere gli agenti nelle condizioni di poter fare al meglio il loro lavoro e dare loro la capacità di essere efficaci».

I premiati con gli encomi: 
Claudio Giaccaglia, Marco Talevi, Roberto Mattioni, Luca Monteburini, Aimone Maggi, Mirco Boriza, Angela Calaprice, Marco Ivano Caglioti, Mariano Moresi, Alessandra Mosca, Daniele Gambini, Steven De Luca, Luca Martelli, Mattia della Corte, Maurizio Recanatesi, Maria Francesca di Stefano, Stefano Fiori, Benito Socci, Monica Riccione, Paola De Petrillo, Giovanni Capuano, Monica Coacci, Flulvio Fornich. Premiata anche tutta la sezione di polizia giudiziaria per l’inchiesta che ha portato all’arresto di una cinese che aveva trasformato un centro massaggi in un’alcova del sesso, sfruttando due connazionali. A ritirare il premio, solo due agenti. Assente, il maggiore Marco Caglioti, recentemente destituito dal ruolo di dirigente della sezione. 

Riconoscimenti ai volontari civici:  Matteucci Giancarlo, Giuggioloni Giovanni, Antolini Danilo, Prezioso Silvio, Marinelli Cecilia. Infine, un ringraziamento ai prossimi pensionati del Corpo: Armando Strologo, Gianni Marconi, Andrea Agostinelli , Stefano Sassi, Fabrizio Morresi.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X