facebook rss

Discarica a cielo aperto in via Ruffilli,
abbandonata una lavatrice

CHIARAVALLE - Il rifiuto lasciato a mezzo chilometro dal centro ambiente della città. Scatta la protesta e l'indignazione dei cittadini
lunedì 24 Giugno 2019 - Ore 09:35
Print Friendly, PDF & Email

La vecchia lavatrice abbandonata in via Ruffilli

 

«Inciviltà, menefreghismo, ignoranza. Come si fa a buttare per strada una lavatrice? Per di più a solo mezzo chilometro di distanza da AnconaAmbiente». Il commento, legittimamente carico di indignazione da parte di un attento cittadino residente a Chiaravalle, è rimbalzato sui social con molte condivisioni e commenti. Postato però assieme alla foto di una vecchia lavatrice abbandonata nei campi. Lo scatto, fatto proprio dal cittadino, è stato fatto nelle campagne di via Ruffilli, alle spalle della strada provinciale per Castelferretti. Una scorciatoia frequentata specialmente dai ciclisti o dalle famiglie con i bambini che cercano una stradina alternativa e meno trafficata della provinciale. Ciò che lascia basiti e che solleva rabbia è che via Ruffilli dista appena mezzo chilometro da via Sanzio dove si trova il Centro di conferimento di AnconaAmbiente e dove i vecchi elettrodomestici possono essere lasciati gratuitamente per lo smaltimento. La lavatrice però non è il primo rinvenimento anomalo nelle campagne chiaravallesi, dove – come segnalano i cittadini indignati – purtroppo si trova di tutto, dai pneumatici alle sedie di plastica, dai sacchetti a vecchie componenti plastiche.

(tafre)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X