facebook rss

Vigile si finge cliente:
smantellata casa squillo

FALCONARA - Due donne cubane trovate in una casa di via Flaminia. Nei guai però potrebbe finire una loro connazionale che aveva messo loro a disposizione l'appartamento e che ora potrebbe dover rispondere di favoreggiamento
Print Friendly, PDF & Email

Agente si finge cliente, smantellata casa squillo a Falconara. L’operazione è della polizia locale. Nell’appartamento, che si trova in via Flaminia, si prostituivano due donne cubane che pubblicizzavano le loro prestazioni sui principali siti di incontri. Le due donne chiedevano 70 euro per la prestazione standard che secondo gli accertamenti svolti dalla Finanza erano superiori del 40% alle tariffe normali, tra virgolette, quando per una prestazione vengono chiesti 50 euro. Le indagini sono nate da segnalazioni di persone che avevano notato un via vai di uomini nell’appartamento di via Flaminia. Così, per accertare cosa accadeva, un agente della Municipale la scorsa settimana ha preso appuntamento tramite un annuncio online e si è presentato nella casa e si è finto cliente. E’ stato ricevuto in biancheria intima da una donna di 45 anni di Cuba, mentre una connazionale di 46 anni, anche lei in reggiseno e slip, era nascosta dietro a un divano. Secondo la polizia locale le due non volevano far sapere ai clienti che nell’appartamento le prestazioni si svolgevano anche in simultanea. Le donne risultano entrambe regolari in Italia: la 45enne è arrivata da pochi mesi, la 46enne ha cittadinanza italiana e risulta residente in un altro comune dell’Anconetano. Ma a finire nei guai è stata una terza cubana, una 28enne residente in provincia, che non era presente al momento del blitz: alla giovane risulta intestato il contratto di affitto dell’appartamento. La situazione è stata segnalata alla procura di Ancona. Intanto la 28enne dovrà pagare una multa di 320 euro per non aver comunicato l’ospitalità alle due connazionali e ora rischia di essere indagata per favoreggiamento della prostituzione. Stando a quanto ricostruito dagli agenti della polizia locale di Falconara, la casa squillo di via Flaminia era in attività da poco più di un mese, dopo che le due cubane avevano promosso le loro prestazioni con annunci piccanti sui principali siti di incontri. «Nuovo arrivo, bellissima, disponibile a tutto passionale, nessun tabù», uno dei messaggi usati per promuovere l’attività. Quella di via Flaminia è la terza casa squillo smantellata nel corso dell’ultimo anno dal comando falconarese, nell’ambito di un’attività costante di controllo del territorio e di ascolto dei cittadini, le cui segnalazioni vengono puntualmente verificate.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X