facebook rss

Movida estiva e concerti:
maxi multa ad un locale

SENIGALLIA - Gli agenti del Commissariato, impegnati su più fronti nella stagione estiva suòlla Spiaggia di Velluto, hanno comminato una sanzione pecuniaria per complessivi 5000 euro con la temporanea sospensione dell’attività per irregolarità sotto il profilo lavorativo di alcune persone impiegate nel servizio
Print Friendly, PDF & Email

Senigallia by night (foto Giusy Marinelli)

 

Nella serata di ieri il personale della polizia di Senigallia, oltre ad essere stato impiegato nel dispositivo di sicurezza in occasione del concerto inserito nel Caterraduno degli artisti Diodato e Carmen Consoli, ha concentrato l’attenzione su diversi fronti specie in attività di contrasto e contrasto al fenomeno del contrasto della somministrazione di alcolici a minori e sulla regolarità amministrativa di alcune feste organizzate in spiaggia. Nell’ambito della manifestazione musicale non sono emerse violazioni sebbene siano stati controllati numerosi giovani appena 18enni cui veniva somministrato alcolici. Controlli che proseguiranno in modo costante per tutta la stagione secondo le disposizioni fornite dal Questore di Ancona che sul punto mantiene la massima fermezza circa il contrasto a tale fenomeno che nel corso degli anni passati ha visto gli agenti intervenire per numerosi casi di coma etilico di giovanissimi.

I controlli della Polizia a Senigallia (Foto d’archivio)

Per quanto attiene ai controlli sulla movida ed i locali pubblici dove erano in corso serate danzanti, gli agenti hanno passato in rassegna diverse persone presenti adibite ai servizi di controllo nonché personale della organizzazione. Diversi sono stati i controlli e per alcuni di essi, in assenza di adeguata documentazione al seguito, si procederà ad accertamenti per verificare la regolarità delle serate. Tra l’altro su questo fronte la polizia ormai da tempo ha avviato tali controlli che hanno già fatto emergere alcune situazioni di irregolarità che, nell’ambito di un controllo effettuato con personale del comando vigili del fuoco e ispettorato provinciale del lavoro di Ancona hanno già determinato l’applicazione di una sanzione pecuniaria pari a complessive circa 5000 euro nonché alla temporanea sospensione dell’attività legate ad irregolarità sotto il profilo lavorativo di alcune persone impiegate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X