facebook rss

Settimana di Ferragosto,
boom di turisti alle Grotte di Frasassi

GENGA - Una performance più che soddisfacente per il complesso ipogeo gengarino, che incrementa dell'11% le visite raggiunte lo scorso anno nella stessa settimana
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Il fascino delle Grotte di Frasassi ammalia i turisti. E quest’anno la settimana di ferragosto ha fatto registrare un aumento di visitatori. Venticinquemila i biglietti staccati nella settimana che va da lunedì 12 a domenica 18 agosto, contro il dato dei 22.400 dell’anno scorso, sempre riferito alla stessa settimana. Un successo raggiunto grazie ad una capillare campagna di promozione che, durante tutto l’anno, ha tessuto importanti relazioni con alcune tra le maggiori destinazioni turistiche delle Marche e del resto d’Italia. Strategia che ha mostrato presto i suoi risultati, portando le Grotte di Frasassi a migliorare l’obiettivo, già positivo, del 2018. In particolare sono state le due giornate a cavallo di ferragosto ad aver trainato il maggior numero di turisti, con 4.400 ingressi registrati mercoledì 14 agosto e oltre 3.300 giovedì 15. Ma ad aver portato le Grotte di Frasassi a conseguire un traguardo con il segno “più” davanti, è stato anche il flusso dei restanti giorni, che si è tenuto sempre abbondantemente sopra i 3mila ingressi. Le migliaia di presenze sul territorio, inoltre, hanno colto l’occasione per fare visita anche ai due musei di Genga: “San Vittore” dove troneggia la suggestiva Abbazia, e “Arte, Storia e Territorio” nell’affascinante borgo antico, già bandiera Arancione. Dunque Frasassi sempre più una destinazione turistica, per chi sceglie di vivere un’esperienza in piena immersione tra natura, arte e tradizione locale, nel meraviglioso paesaggio del Parco Gola della Rossa e Frasassi che regala sempre emozioni intense.

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page