facebook rss

Cattivi odori su un terreno:
scoperto cimitero di pecore

OSIMO - Dall’ispezione dei luoghi dell'Asur e degli agenti della Polizia locale è emersa la presenza di carcasse, teschi, resti in decomposizione di una quarantina di ovini, pezzi di manti di lana bianca e liquami. Chi ha abbandonato i resti del gregge rischia una denuncia per il conferimento illegale di rifiuti speciali
Print Friendly, PDF & Email

Un gregge di pecore  in via Sbrozzola, tra l’Aspio e Osimo Stazione

 

L’odore nauseabondo che da giorni veniva percepito nella zona ha spinto gli agenti della Polizia locale di Osimo e gli ispettori dell’Asur a compiere un sopralluogo su un terreno incolto della zona industriale di Osimo Stazione, in un’area compresa tra il McDonald’s e via Sbrozzola. Quello che è emerso dall’ispezione dei luoghi è inquietante: carcasse e teschi, resti in decomposizione di una quarantina di pecore, pezzi di manti di lana bianca e liquami. Un mistero da risolvere. Quest’area è da sempre un crocevia di passaggio per i greggi, soprattutto durante il periodo della transumanza, ma non sono chiare le cause di questa ‘ecatombe’ ovina (epidemia, mattanza, macellazione abusiva o aggressione notturna di predatori?). Quello che invece è certo è che il proprietario dei poveri animali  o chi per lui non ha smaltito correttamente la carcasse e rischia una denuncia per il conferimento illegale di rifiuti speciali e abbandono di carcasse di animali., classificate come pericolose e quindi da avviare allo smaltimento in centri autorizzati secondo le modalità di legge.

Gregge di pecore blocca la Statale 16

Chiuso il ponte di via Sbrozzola per scarsa manutenzione: automobilista telefona ai vigili del fuoco

Transumanza di capre e pecore in via Sbrozzola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X