facebook rss

Whirlpool, l’azienda convoca
i sindacati a Roma

L'INCONTRO è fissato per il prossimo 16 settembre nella capitale per condividere importanti aggiornamenti relativi allo stabilimento di Napoli
Print Friendly, PDF & Email

 

Whirlpool Emea ha inviato oggi alle sigle sindacali una convocazione per condividere importanti aggiornamenti relativi allo stabilimento di Napoli.« A oltre un mese di distanza dall’ultimo incontro presso il Ministero dello Sviluppo Economico, tenutosi lo scorso 1 agosto, e data l’assenza di una prossima convocazione del tavolo in sede ministeriale, l’Azienda ritiene necessario proseguire nel percorso di confronto con le parti sociali, al fine di dare al più presto un futuro sostenibile ai 410 lavoratori di Napoli» scrive la Whirlpool. La riunione si terrà a Roma lunedì 16 settembre alle ore 10.30. L’azienda ha deciso quindi di tagliare i tempi tecnici in attesa di un incontro ufficiale al Mise con il neo ministro  Stefano Patuanelli.

Intanto sono circa una novantina i dipendenti delle sedi fabrianesi Whirlpool, tra operai ed impiegati, che hanno lasciato l’azienda nel primo anno del piano di ristrutturazione annunciato dal gruppo statunitense. Secondo gli accordi entro metà settembre verrà chiuso del tutto lo stabilimento di Ca’ Maiano, per il trasferimento nella sede centrale di viale Merloni dei lavoratori, circa 200. Secondo le sigle sindacali, da febbraio ad oggi Fabriano ha perso una cinquantina di ruoli, soprattutto tra gli impiegati che ora sono meno di 600. Il tavolo tecnico capitolino sarà incentrato sulla possibile vendita della fabbrica di Napoli, ma i sindacati vorrebbero che sia chiarita anche quale prospettiva potrebbe aprirsi per gli impiegati.

Il decreto “Salva Whirlpool” appeso al destino del governo

Vertice Whirlpool, le lavatrici restano a Melano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X