facebook rss

Furto di liquori da Barzetti,
scoperto il deposito della merce rubata

INDAGINI - I carabinieri della Compagnia di Senigallia in collaborazione con i colleghi della stazione di Marotta hanno denunciato in stato di libertà un 52enne per il reato di ricettazione
sabato 14 Settembre 2019 - Ore 17:14
Print Friendly, PDF & Email

Parte della merce rubata

 

I militari della stazione di Senigallia, nell’ambito delle indagini condotte in relazione al maxi furto consumato la notte dell’8 agosto all’interno del deposito di bevande della ditta Barzetti di Senigallia che portò alla sottrazione di numerosi bancali di liquori e spumanti pregiati di varie marche, sono giunti a localizzare un garage a Marotta, deposito della merce rubata. Questa mattina, dopo svariate ore di appostamento, i carabinieri hanno bloccato un 52enne, utilizzatore del garage individuato, nel momento in cui è arrivato sul posto. L’uomo, colto di sorpresa, inizialmente ha tentato di sviare le indagini ed ha riferito ai carabinieri di essere il proprietario di altri due garage attigui a quello di loro interesse che invece era in uso a due giovani che in quel momento si trovavano fuori regione. Dopo varie insistenze l’uomo ha ceduto ed ha consegnato le chiavi del garage al cui interno i militari hanno rinvenuto 100 colli contenenti 6 bottiglie ciascuno di liquori e spumanti, costituenti parte della refurtiva proveniente dal furto al deposito Barzetti. La refurtiva recuperata ha un valore, secondo il prezzo di acquisito praticato al grossista, di oltre 15mila euro. I numerosi colli, sottoposti a sequestro, su disposizione della procura di Pesaro, sono stati affidati in custodia giudiziale al responsabile legale del deposito Barzetti in attesa del compimento dell’iter investigativo. Il 52enne è stato denunciato per ricettazione. Le indagini proseguono per individuare eventuali persone che abbiano acquistato i liquori dal ricettatore.

Colpo grosso da Barzetti, spariti alcolici per 60mila euro

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X