facebook rss

Guardia di Finanza, cambio al vertice:
il generale Amendola ai saluti

ANCONA - Lo sostituirà al comando provinciale il generale Claudio Bolognese
Print Friendly, PDF & Email

Il generale Amendola

 

Ieri, all’interno della storica caserma “Tommaso Mariani” sul Lungomare Vanvitelli, alla presenza del comandante regionale Fabrizio Toscano, ha avuto luogo la cerimonia interna di passaggio di consegne tra il precedente comandante provinciale di Ancona  – il generale di brigata Vincenzo Amendola – ed il successore – il generale di brigata Claudio Bolognese. Amendola lascia il comando dopo poco più di tre anni, durante i quali sono stati conseguiti risultati importanti in materia di contrasto all’evasione fiscale, alle frodi nel settore della spesa pubblica, alla criminalità economica e finanziaria e ai traffici illeciti, soprattutto presso il porto dorico, per andare a ricoprire l’incarico di comandante del Nucleo Spesa Pubblica e Repressioni Frodi Comunitarie di Roma. Bolognese, di origini salentine, 50 anni, coniugato, con due figli è laureato in giurisprudenza e scienze della sicurezza economico-finanziaria. Nel corso della sua carriera ha rivestito l’incarico di comandante provinciale di Messina, comandante del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Trieste oltre ad aver prestato servizio presso il Reparto Operazioni del Comando Generale ed il Nucleo di polizia economico-finanziaria di Milano. Nell’ultimo biennio è stato capo di Stato Maggiore del Comando Tutela Economia e Finanza di Roma, da cui dipendono alcuni Reparti speciali della Guardia di Finanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X