facebook rss

Campocavallo, sacchi di rifiuti
abbandonati per strada

OSIMO - I condomini di un palazzo di via di Jesi sospettano che sia opera di un 'pendolare' in trasferta. Ogni lunedì si ripresenta la stessa scena
Print Friendly, PDF & Email

I sacchi di immondizia indifferenziata abbandonati per strada, anche stamattina, in via di Jesi a Campocavallo

 

I ‘raid’ avvengono quasi sempre durante il week end, quando i sacchi gonfi di rifiuti indifferenziati vengono lasciati ai piedi del cassonetto dove i condomini del civico 105 di via di Jesi ripongono ordinatamente i propri. Lo spettacolo che va in replica ormai da diverse settimane, il lunedì mattina, racconta di un angolo di degrado nella frazione di Campocavallo di Osimo, a pochi passi dal Santuario della Beata Vergine Addolorata. Una sorta di ‘discarica’ a cielo aperto creata forse da qualche ‘furbetto’ dei rifiuti (i residenti  sospettano di un ‘pendolare’ in trasferta) che sta molto infastidendo chi abita in zona e fa di tutto per rispettare l’ambiente ed il decoro urbano. Il problema è già stato portato a conoscenza di Astea. Alla società che gestisce la raccolta differenziata in città, è stato chiesto di dotare il palazzo, dove abitano 5 famiglie, almeno di un contenitore con chiave per garantire agli abitanti di poter smaltire i propri rifiuti ed evitare che il contenitore grigio sia reso strabordante di sacchi lasciati lì da estranei.

In attesa che la richiesta venga evasa, resta la questione dell’immondizia abbandonata per strada, in quella traversa della Provinciale Valmusone accatastata come suolo pubblico, non privato. Il regolamento comunale di Osimo prevede che chi viene sorpreso a disfarsi di rifiuti assimilabili urbani in luoghi pubblici può essere multato con una sanzione amministrativa di 50 euro. Somma che può aumentare se il gesto è recidivo. La ricerca delle responsabilità però passa attraverso un percorso tortuoso, che pone tra i presupposti quello che gli agenti della Polizia locale, a seguito di un esposto, colgano sul fatto l’eventuale cittadino incivile.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X