facebook rss

Pioggia di fuliggine al porto,
la compagnia marittima:
«Ci scusiamo per l’accaduto»

ANCONA - Così il Gruppo Grimaldi sul guasto al traghetto Mykonos Palace che giovedì mattina ha sparso una sostanza nerastra stalla pavimentazione della città
Print Friendly, PDF & Email

La fuliggine raccolta da terra

 

«La Compagnia desidera sottolineare che quanto avvenuto ad Ancona rappresenta un episodio isolato e coglie l’occasione per ribadire il proprio grande impegno e sensibilità alle tematiche ambientali, con particolare attenzione alla salvaguardia dei centri abitati in prossimità delle aree portuali». Così il Gruppo Grimaldi sull’incidente avvenuto giovedì sulla Mykonos Palace, presunta causa della pioggia di fuliggine che ha invaso la zona porto. Durante la fase di ormeggio del traghetto  «è stato riscontrato un problema tecnico al gruppo generatori diesel della nave, che ha causato l’emissione di fuliggine dal fumaiolo. Detto guasto è stato immediatamente risolto dall’equipaggio e le operazioni della nave sono proseguite senza alcuna ulteriore complicazione. Il Gruppo Grimaldi si rammarica per quanto accaduto e si scusa per i disagi arrecati agli abitanti ed ai commercianti anconetani». La Mykonos Palace  «è l’unica nave a scalare il porto di Ancona dotata (già da tempo) di un sistema di depurazione dei gas di scarico, capace di abbattere significativamente le emissioni di zolfo e di particolato. Tale sistema è stato implementato in netto anticipo rispetto all’entrata in vigore della nuova normativa dell’IMO (Organizzazione Marittima Internazionale), che prescrive, a partire dal 1° gennaio 2020, limiti di emissione di zolfo non superiori allo 0,5% per tutte le navi. Più precisamente, grazie all’innovativo sistema di cui è dotata la nave, le emissioni di zolfo sono ridotte allo 0,1%, un risultato cinque volte migliore rispetto a quanto sarà imposto dalla nuova normativa».

Si rompe il generatore di un traghetto: il centro si ricopre di fuliggine (Foto)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X