facebook rss

Carambola sull’Asse, M5s e Fdi:
«Sciatteria del Comune
mette in pericolo i cittadini»

ANCONA - Il consigliere pentastellato Quacquarini sull'incidente di questa mattina: «Cittadini a rischio per la sciatteria del Comune». Eliantonio: «Non riescono ad occuparsi nemmeno della principale arteria della città ma il sindaco Valeria Mancinelli pensa a candidarsi a governatore per gestire le innumerevoli emergenze delle già fragili Marche»
Print Friendly, PDF & Email

Carambola sull’Asse

 

 

«I cittadini sono stati messi a rischio dalla sciatteria del Comune. L’Asse andava chiuso». E’ l’intervento del consigliere comunale Gianluca Quacquarini in merito al sinistro avvenuto questa mattina sulla corsia dell’Asse che conduce in centro.  «Nell’esprimere vicinanza alla persona ferita in modo grave, nella speranza che tutto vada per il meglio – afferma il consigliere –  ci si chiede perché, nonostante le previsioni di ghiaccio fatte nei giorni precedenti, si sia lasciata aperta la strada mettendo a rischio i cittadini? Già nelle prime ore del mattino la situazione era critica, perché nessuno si è premurato di chiudere l’Asse? Insomma l’incolumità dei cittadini è stata messa in secondo piano da questa Amministrazione preoccupata solo di fare annunci continui di mirabolanti progetti, che poi non realizza, e di piazzare luminarie per distrarre l’opinione pubblica. Da anni si conosce il rischio di questa strada, tanto che anni addietro veniva chiusa di notte quando era previsto ghiaccio, ma sembra che per questa Giunta la prevenzione sia solo un optional, anche se poi parlano di piani neve o simili. Tornate sulla terra: meno conferenze per il proprio ego e più attenzione per i cittadini che mettete sempre in secondo piano per le vostre mire. Consiglio agli anconetani di evitare di percorrere l’Asse nelle prime ore del mattino e durante la notte perché non vi avvertirà nessuno del pericolo che correte».

Angelo Eliantonio

Dello stesso tenore l’intervento del capogruppo di Fratelli d’Italia, Angelo Eliantonio, che paragona l’asfalto mattutino dell’Asse ad una «lastra di ghiaccio», denunciando contestualmente la «totale assenza di pattuglie della Polizia Locale pronte a segnalare il pericolo. Ogni anno sempre la stessa storia, basterebbe un po’di sale ma nessuno fra coloro i quali amministrano questa città sembra averne nemmeno in zucca evidentemente. E’ da circa una settimana che il pericolo gelate è in agguato e come al solito a mancare è un piano di prevenzione per fenomeni assolutamente usuali e normali nella stagione invernale. In occasione del prossimo Consiglio comunale approfondiremo interrogando urgentemente la giunta sugli aspetti legati alle responsabilità di chi si occupa della sicurezza delle strade di Ancona in questi casi. Non riescono ad occuparsi nemmeno della principale arteria della città ma il sindaco Valeria Mancinelli pensa a candidarsi a governatore per gestire le innumerevoli emergenze delle già fragili Marche. Dall’emergenza terremoto al pericolo del dissesto idrogeologico, dalle infrastrutture paralizzate alla sanità inefficiente, insomma laddove ci sarebbe da occuparsi prioritariamente della sicurezza dei cittadini il sindaco di Ancona si rivelerebbe inadeguata e irresponsabile per guidare questa Regione già martoriata. Il nostro invito è che torni a lavorare presto con profitto, concentrazione ed impegno per la città che fino a prova contraria sarebbe chiamata ad amministrare».

Maxi incidente sull’Asse: otto auto coinvolte Un ferito grave a Torrette (FOTO)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X