facebook rss

Carambola sulla provinciale:
tre feriti in pronto soccorso

SAN MARCELLO - Scontro fra quattro auto nel tardo pomeriggio lungo la Sp18: prima un frontale, poi un tamponamento
Print Friendly, PDF & Email

Le auto incidentate

 

Uno scontro frontale tra due auto e poi un doppio tamponamento. Una carambola che ha visto coinvolte quattro vetture e sei persone si è verificata nel tardo pomeriggio di oggi poco prima delle 20 lungo la Strada provinciale 18 che da Jesi porta a San Marcello, 200 metri prima della rotatoria d’ingresso al paese. Secondo una primissima ricostruzione, ora al vaglio dei carabinieri, una Fiat Punto condotta da uno jesino di 43 anni ha perso il controllo e si è scontrata frontalmente con una Lancia Y al volante della quale si trovava un altro giovane, che fortunatamente è rimasto illeso. Nello scontro è rimasto leggermente ferito il conducente della Punto, trasferito al pronto soccorso dell’ospedale Carlo Urbani in codice verde dai sanitari della Croce gialla di Morro d’Alba. Per lui qualche contusione da medicare e l’accertamento del tasso alcolemico cui è stato sottoposto, come da prassi.
In quei momenti di concitazione dopo lo scontro frontale, La Lancia Y del ragazzo illeso è stata tamponata da un’altra Lancia Y con a bordo una donna di 50 anni di San Marcello e suo figlio di 30. Entrambi sono rimasti feriti e trasportati dai sanitari della Croce verde di Jesi al pronto soccorso con due codici gialli per le ferite riportate. Anche perché la loro auto già incidentata è stata colpita lateralmente da una quarta vettura con a bordo due persone, che ne sono uscite illese. Sul posto, in quel groviglio di auto, sono intervenuti i sanitari dell’automedica del 118, le ambulanze della Croce verde di Jesi, della Gialla di Morro d’Alba e la croce gialla di Chiaravalle, oltre ai Vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza le auto. L’accertamento della dinamica e delle responsabilità di legge è al vaglio dei carabinieri, che hanno sentito le testimonianze delle persone coinvolte.
(ta. fre.)

Sanitari sul luogo del sinistro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X