facebook rss

Piccioni invadenti nel centro
di Osimo? Ci pensa lo sparviero

CATENA ALIMENTARE - Il piccolo rapace si è appollaiato sui rami dei 'Tre Pini' e stamattina ha compiuto un raid in picchiata, per catturare e papparsi un colombo torraiolo sotto gli occhi di un fotografo che cercava di fissare la bellezza dei Sibillini
Print Friendly, PDF & Email

Lo sparviero ‘killer’ con quello che resta del piccione catturato in pieno centro storico

 

Sono considerati dai più ospiti indesiderati, insolenti e invadenti, perché, soprattutto nel centro storico, sporcano selciati, cortili, terrazzi e gazebo. Da oggi, però, i piccioni di Osimo hanno un nemico in più. Uno sparviero si è appollaiato tra i rami dei ‘Tre Pini’ in via Cialdini (davanti all’incrocio con via Saffi), e durante un raid aereo il piccolo rapace stamattina ha abbattuto e si è pappato un colombo torraiolo intero.

Un’impresa cruenta, eseguita in picchiata e fotografata sul campo da Giordano Squadroni. L’osimano  accoglie in casa proprio due piccioni come animali da compagnia, uccelli dalla memoria formidabile rivalutati anche dalla comunità scientifica che ha studiato le loro potenzialità di apprendimento e il loro sistema visivo acuto. «L’attacco è stato eseguito mentre stavo inquadrando con la macchina fotografica i Sibillini dal belvedere di Piazza Nuova. – racconta – Ho visto un fuggi fuggi di piccioni, pensavo fosse stata colpa mia, invece… Sembra che sia una ‘sparviera’ femmina, uccello che vive nelle nostre zone e che si ciba anche di piccioni, animali che a me piacciono». La reazione sui social è stata eclatante, divisa in un coro di innocentisti e colpevolisti: c’è chi ha trasformato lo sparviero nel ricercato numero uno dei pennuti e chi l’ha considerato uno sorta di Zorro con le ali.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page