facebook rss

Permessi sosta scaduti:
ecco come rinnovarli

JESI - Non sono più validi quelli prorogati fino al 31 gennaio. I transiti sono considerati irregolari e assoggettati a sanzione amministrativa
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Il Comune di Jesi comunica che con il mese di febbraio tutti i permessi scaduti il 31 dicembre 2019 e prorogati fino al 31 gennaio scorso non sono più validi e quindi i relativi transiti sono considerati irregolari e assoggettati a sanzione amministrativa. «Sono interessati gli operatori economici (commercianti, autotrasportatori, vigilanza notturna, ecc.) che hanno ottenuto a suo tempo il permesso quadriennale – ex biennale – scaduto il 31 dicembre scorso. – specifica la nota – La comunicazione vale inoltre per i residenti e i dimoranti della zona a pagamento, ma limitatamente dal secondo veicolo in poi. Il nuovo accredito (dal momento che di rinnovo non si può più parlare) va effettuato all’Ufficio Anagrafe in Via Mura Occidentali 8. Debbono invece rivolgersi alla Polizia locale, in piazza Indipendenza 1, per il nuovo accredito alcune particolari categorie quali ambulanti, tassisti, conducenti di servizi di postalizzazione, conducenti di auto di associazioni umanitarie». Resta confermato che residenti e dimoranti del centro storico non debbono procedere ad alcun rinnovo, dal momento che l’autorizzazione al transito resta valida finché non viene cambiato il veicolo (a qual punto la comunicazione è obbligatoria) o finché permanga la situazione di residenza o dimora all’interno della parte antica della città.

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page