facebook rss

Polpette avvelenate per sterminare i gatti
della colonia felina, partono le denunce

MAIOLATI SPONTINI - Sono stati intossicati da polpettine al metaldeide. E' caccia ai responsabili di un atto tanto meschino, che è costato la vita a una gatta e stava per uccidere anche altri due micetti di appena 9 mesi
Print Friendly, PDF & Email

L’esca di metaldeide con cui sono stati avvelenati i gatti della colonia felina

 

 

Polpette avvelenate disseminate per strada, davanti ai garage e negli orti con l’obiettivo, meschino, di sterminare i gatti randagi della colonia felina di via Brodolini a Moie di Maiolati Spontini. Tre i casi registrati nella frazione nei giorni scorsi: una gatta è morta, i suoi due micetti di pochi mesi, sono stati salvati in extremis.
In bocca e nell’ano la veterinaria ha rinvenuto tracce di materiale di colore verde-azzurro e i mici sono stati trattati come per un’intossicazione «presumibilmente da lumachicida (metaldeide) – si legge nel referto del medico veterinario – i gatti sono stati prontamente sottoposti a lavanda gastrica e trattati sintomaticamente per i tremori».
C’è indignazione tra i residenti della via che sfamano i micetti registrati nella colonia felina (la F023 AN026). Ed è lo stesso residente a cui è registrata la colonia, Michele Spaziano operatore sanitario del 118 della Potes Falconara-Aeroporto a denunciare alle autorità quanto sta accadendo a Moie. «Appartenendo alla colonia felina i gattini sono dotati di microchip, sterilizzati e tutelati a livello sanitario dalla Asur – spiega – anche se di fatto sono dei piccoli randagi che non fanno del male a nessuno. Ne avevamo sette. Nei giorni scorsi qualcuno li ha avvelenati, disseminando polpettine di carne macinata con all’interno del lumachicida. Quando ho trovato la gatta aveva tutti i sintomi tipici dell’avvelenamento (tremori, vomito, occhi spalancati), l’ho portata al canile di Jesi dove è stata visitata dal veterinario dell’Asur il quale ha confermato il sospetto avvelenamento. E’ rimasta al canile un giorno, ma non ce l’ha fatta. Aveva ingerito le polpette e nonostante i tentativi di curarla, è morta.

Il guanto di lattice rinvenuto accanto al secondo gattino avvelenato e consegnato ai Carabinieri

Pochi giorni dopo, è toccato ai suoi due micetti, salvati per fortuna in extremis dalla prontezza di una mia vicina che ne ha trovato uno in giardino malconcio e ha subito chiamato aiuto, l’altro di circa 9 mesi lo ha trovato lo stesso Spaziano in un cortile condominiale, accanto al micetto un guanto in lattice e del residuo di macinato contaminato di sostanza azzurra rigettato dal gatto, materiale che ho consegnato ai carabinieri». Spaziano ha sporto denuncia contro ignoti alla Stazione Carabinieri di Moie ipotizzando il reato di maltrattamento di animali e allegando il referto del medico rilasciato dall’Istituto Zooprofilattico di Ancona. Il medico veterinario ha inoltrato segnalazione alla Procura di Ancona e di quanto sta accadendo alla colonia felina di via Brodolini è stata inoltrata anche segnalazione al sindaco di Maiolati Spontini.
tafre

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page