facebook rss

Un vino dedicato alla Croce Gialla

PROGETTO - L'idea dell'azienda vitivinicola Silvestroni nel 120esimo anniversario della fondazione dell'associazione
Print Friendly, PDF & Email

La bottiglia Silvestroni

 

Nell’anno del 120esimo anniversario della fondazione, la Croce Gialla di Ancona sbarca in sud America grazie a un’iniziativa promossa in tandem con l’azienda vinicola Silvestroni di Camerata Picena. E proprio alla Croce Gialla di Ancona è stato dedicato  un vino Passerina che l’azienda, oltre che in Italia e in Europa, esporta anche in sud America. A spiegare i contorni di questa iniziativa è Francesco Patrignani, direttore commerciale  Silvestroni: «Gia in passato l’azienda aveva promosso delle iniziative nel sociale, quest’anno invece ci siamo accorti che la Croce Gialla di Ancona festeggia il 120esimo anniversario della fondazione. Questa associazione è un patrimonio della città e per tale motivo abbiamo deciso di scendere in campo dando una mano ai tanti volontari che ogni giorno si mettono a disposizione di chi soffre. In accordo con i responsabili della Croce Gialla abbiamo applicato una sorta di collarino ad ogni bottiglia di vino Passerina in cui si evidenzia che il 5% dei proventi ricavati dalla vendita verrà donato alla Croce Gialla di Ancona. Questa iniziativa andrà avanti fino al 31 dicembre del 2020 proprio per sottolineare come sia importante questo anno per l’associazione. Stiamo parlando di una Passerina definita pura per il fatto che proviene dalla lavorazione di un vitigno di purezza. Oltre che in Italia questo vino con le sue caratteristiche di eccellenza viene viene esportato in tutta Europa e in America paesi latini compresi. E’ un vino che va servito freddo che bene si accompagna ai piatti di pesce ma anche con formaggi a bassa stagionatura».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X