facebook rss

Estate 2020, a Falconara un incontro
per rendere le spiagge plastic free

DURANTE la riunione tra operatori e amministratori comunali si è parlato anche dei lavori al sottopasso di via Mameli, della possibilità di accogliere i cani negli stabilimenti e degli eventi sul litorale
Print Friendly, PDF & Email

Il litorale falconarese

 

Sarà un’estate plastic free quella del 2020 sulla spiaggia di Falconara. Il Comune intende infatti emettere un’ordinanza per vietare l’utilizzo di plastica monouso lungo il litorale e nella mattinata di oggi, martedì 18 febbraio, gli amministratori comunali ne hanno parlato con i concessionari del Falcomar. Alla riunione al Castello hanno partecipato il sindaco Stefania Signorini, l’assessore all’Ambiente Valentina Barchiesi, l’assessore all’Urbanistica Clemente Rossi e l’assessore alle Manutenzioni Romolo Cipolletti, insieme a dirigenti e tecnici comunali. Per il Falcomar, consorzio che raccoglie gran parte degli operatori balneari, c’erano il presidente Alessandro Filippetti e una dozzina di concessionari. L’incontro è stato organizzato per affrontare tutte le tematiche legate all’avvio della nuova stagione e l’ordinanza per vietare la plastica in spiaggia è stata uno degli argomenti affrontati in via prioritaria. L’anno scorso l’amministrazione comunale di Falconara ha preferito non emanare ordinanze restrittive a stagione già iniziata, per non penalizzare gli operatori che avrebbero dovuto adeguare in corsa le forniture. Per l’estate 2020 i concessionari hanno tutto il tempo di pianificare l’acquisto di materiali biodegradabili e hanno condiviso la volontà di ridurre l’utilizzo della plastica usa e getta. «L’ordinanza per vietare la plastica in spiaggia fa parte di un percorso avviato l’anno scorso – dice il sindaco Stefania Signorini – con una campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono di rifiuti lungo il litorale che Falconara ha portato avanti insieme al Rotary e al Comune di Ancona. Il percorso è proseguito in autunno con la consegna ai più piccoli delle borracce da utilizzare a scuola al posto delle bottiglie di plastica, iniziativa che è stata accolta con entusiasmo dai bambini».

Il sindaco Stefania Signorini

Amministratori e operatori hanno concordato di organizzare su questo tema un nuovo incontro con Marche Multiservizi, la società per i rifiuti, affinché vengano installati lungo la spiaggia contenitori per il materiale biodegradabile (quello utilizzato per bicchieri, piatti e stoviglie ‘ecologici’). Attualmente i contenitori per l’umido non sono infatti presenti nelle isole ecologiche a servizio dei bagnanti. Si è parlato anche dell’inizio dei lavori per il sottopasso di via Mameli e dell’avvio della raccolta dei rifiuti in spiaggia. Tra i temi sul tavolo, anche la possibilità per ogni operatore, come previsto dalla legge regionale 20 dell’8 luglio 2019, di accogliere nella loro concessione gli amici a quattro zampe. Il Comune dovrà adeguare il regolamento per consentire anche in estate l’accesso dei cani in spiaggia, finalizzato esclusivamente a raggiungere gli stabilimenti attrezzati. Saranno definiti percorsi obbligati che le persone con gli animali al seguito dovranno seguire. Non sarà possibile passeggiare con il proprio cane lungo la battigia o tra gli ombrelloni. I concessionari che vorranno accogliere gli animali dovranno attenersi scrupolosamente a quanto previsto dalla legge regionale e inviare la richiesta di autorizzazione attraverso una Scia al Suap anche per adeguare le strutture in spiaggia. E’ stato affrontato infine il tema degli eventi estivi che animeranno il litorale: sono stati confermati la Notte bianca dei desideri il 24 luglio, il Summer Carnival l’8 agosto, la processione delle barche il 9 e la Festa del Mare a Ferragosto. La biblioteca in spiaggia ‘Librinsdraio’ sarà attiva nei mesi di luglio e agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X