facebook rss

Estate 2020, a Falconara un incontro
per rendere le spiagge plastic free

DURANTE la riunione tra operatori e amministratori comunali si è parlato anche dei lavori al sottopasso di via Mameli, della possibilità di accogliere i cani negli stabilimenti e degli eventi sul litorale
Print Friendly, PDF & Email

Il litorale falconarese

 

Sarà un’estate plastic free quella del 2020 sulla spiaggia di Falconara. Il Comune intende infatti emettere un’ordinanza per vietare l’utilizzo di plastica monouso lungo il litorale e nella mattinata di oggi, martedì 18 febbraio, gli amministratori comunali ne hanno parlato con i concessionari del Falcomar. Alla riunione al Castello hanno partecipato il sindaco Stefania Signorini, l’assessore all’Ambiente Valentina Barchiesi, l’assessore all’Urbanistica Clemente Rossi e l’assessore alle Manutenzioni Romolo Cipolletti, insieme a dirigenti e tecnici comunali. Per il Falcomar, consorzio che raccoglie gran parte degli operatori balneari, c’erano il presidente Alessandro Filippetti e una dozzina di concessionari. L’incontro è stato organizzato per affrontare tutte le tematiche legate all’avvio della nuova stagione e l’ordinanza per vietare la plastica in spiaggia è stata uno degli argomenti affrontati in via prioritaria. L’anno scorso l’amministrazione comunale di Falconara ha preferito non emanare ordinanze restrittive a stagione già iniziata, per non penalizzare gli operatori che avrebbero dovuto adeguare in corsa le forniture. Per l’estate 2020 i concessionari hanno tutto il tempo di pianificare l’acquisto di materiali biodegradabili e hanno condiviso la volontà di ridurre l’utilizzo della plastica usa e getta. «L’ordinanza per vietare la plastica in spiaggia fa parte di un percorso avviato l’anno scorso – dice il sindaco Stefania Signorini – con una campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono di rifiuti lungo il litorale che Falconara ha portato avanti insieme al Rotary e al Comune di Ancona. Il percorso è proseguito in autunno con la consegna ai più piccoli delle borracce da utilizzare a scuola al posto delle bottiglie di plastica, iniziativa che è stata accolta con entusiasmo dai bambini».

Il sindaco Stefania Signorini

Amministratori e operatori hanno concordato di organizzare su questo tema un nuovo incontro con Marche Multiservizi, la società per i rifiuti, affinché vengano installati lungo la spiaggia contenitori per il materiale biodegradabile (quello utilizzato per bicchieri, piatti e stoviglie ‘ecologici’). Attualmente i contenitori per l’umido non sono infatti presenti nelle isole ecologiche a servizio dei bagnanti. Si è parlato anche dell’inizio dei lavori per il sottopasso di via Mameli e dell’avvio della raccolta dei rifiuti in spiaggia. Tra i temi sul tavolo, anche la possibilità per ogni operatore, come previsto dalla legge regionale 20 dell’8 luglio 2019, di accogliere nella loro concessione gli amici a quattro zampe. Il Comune dovrà adeguare il regolamento per consentire anche in estate l’accesso dei cani in spiaggia, finalizzato esclusivamente a raggiungere gli stabilimenti attrezzati. Saranno definiti percorsi obbligati che le persone con gli animali al seguito dovranno seguire. Non sarà possibile passeggiare con il proprio cane lungo la battigia o tra gli ombrelloni. I concessionari che vorranno accogliere gli animali dovranno attenersi scrupolosamente a quanto previsto dalla legge regionale e inviare la richiesta di autorizzazione attraverso una Scia al Suap anche per adeguare le strutture in spiaggia. E’ stato affrontato infine il tema degli eventi estivi che animeranno il litorale: sono stati confermati la Notte bianca dei desideri il 24 luglio, il Summer Carnival l’8 agosto, la processione delle barche il 9 e la Festa del Mare a Ferragosto. La biblioteca in spiaggia ‘Librinsdraio’ sarà attiva nei mesi di luglio e agosto.

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page