facebook rss

Divieti e ‘catenelle’
per isolare l’autista:
misure anti-Coronavirus sui bus

EMERGENZA - Adottate da questa mattina le misure igienico sanitarie di prevenzione per Covid-19. Sui mezzi pubblici anche specifici kit composti da mascherine, guanti monouso, gel disinfettante e bustine dove riporre il materiale usato da conferire come rifiuto indifferenziato
Print Friendly, PDF & Email

Le misure di prevenzione sul bus

di Alberto Bignami (foto di Giusy Marinelli)

Vietato salire dalla porta anteriore del bus, oltre ad una catenella per mantenere la distanza di sicurezza tra autista e passeggeri. Sono due delle misure igienico sanitarie di prevenzione per Covid-19 adottate dalla Conerobus, a partire da questa mattina. L’azienda di trasporti ha dunque creato all’interno del mezzo pubblico una zona di isolamento intorno al posto di guida negli autobus sprovvisti di cabina protetta. Tutto ciò per far fronte all’emergenza Coronavirus. Oltre all’attività di disinfezione quotidiana dei veicoli, avviata dal 24 febbraio, «l’azienda – viene spiegato in una nota stampa – ha integrato le cassette di pronto soccorso già presenti sugli autobus con specifici kit composti da mascherine, guanti monouso, gel disinfettante e bustine dove riporre il materiale usato da conferire come rifiuto indifferenziato».
L’equipaggiamento sanitario, affidato ai conducenti, è in dotazione su tutti i mezzi in servizio sulle linee urbane, extraurbane e a lunga percorrenza, compresi l’Aerobus e la navetta di collegamento all’interno dell’area portuale. Per una maggiore tutela del personale e dei passeggeri inoltre, «negli autobus più vecchi e quindi sprovvisti di una struttura di protezione del conducente, l’azienda – prosegue – ha poi creato una zona di isolamento intorno al posto di guida e imposto il divieto di salire e scendere dalla porta anteriore, eccezion fatta per gli utenti con disabilità o a meno che non si verifichi un’emergenza».
Intanto, la sanificazione giornaliera dei mezzi, effettuata secondo le disposizioni di legge con una soluzione contenente lo 0,1% di ipercloro, «verrà monitorata costantemente dall’azienda, così come saranno sottoposte ad uno stretto controllo tutte le soluzioni adottate. Tra queste, la sistemazione, nelle biglietterie, dei vetri che separano gli operatori dagli utenti e la regolamentazione degli accessi nella sede di via Bocconi, dove – conclude – sono state adottare tutte le misure indicate dalla circolare ministeriale».

Il cartello con la scritta ‘Vietato salire’ affisso sulla porta anteriore degli autobus



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X