facebook rss

Dalle protezioni per i cani
alle mascherine home made:
«Aiuto chi ne ha bisogno»

LA STORIA del fiastrano Francesco Fede, ex calciatore e titolare della Guerrino Protezioni, piccola azienda che si occupa della produzione di casacche antizanna. Da qualche giorno, la macchina da cucire è stata convertita: «E' solo una goccia nell'oceano, continuerò fino a che avrò i materiali»
Print Friendly, PDF & Email

Francesco Fede

 

Dalla produzione di giubbetti per proteggere i cani da caccia dalle zanne dei cinghiali alle mascherine home made da distribuire a chi ne ha più bisogno nell’emergenza Coronavirus. E’ la trasformazione temporanea di Francesco Fede, ex calciatore (è stato il bomber del Matelica e del Fiuminata) titolare della Guerrino Protezioni, piccola azienda con sede a Fiastra (Macerata). Da due giorni, la macchina da cucire è stata convertita per dare forma alle mascherine diventate quasi introvabili in molte parti d’Italia. Stoffa, elastici e tanta voglia di aiutare il prossimo. E’ stato un post lasciato su Facebook a dare il via a richieste da mezza Italia, anche da persone sconosciute: «Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non fate nulla per cambiarla… È solo una goccia nell’oceano, ma spero di poter aiutare chi in questo momento ne ha più bisogno.. #iorestoacasa ma non mi fermo» aveva scritto Francesco, allegando la foto delle prime mascherine prodotte nel suo laboratorio. «Finora ne ho fatte circa 150 – afferma Francesco – ne ho spedite un po’ a Roma, un po’ a Reggio Emilia, dove proprio sono introvabili, e poi nel Maceratese, tra Camerino, Sarnano e Castelraimondo. Ma le produco semplicemente per aiutare chi ne ha bisogno». Senza chiedere nulla in cambio. Una produzione pro bono. «Il problema più grande – continua Francesco – è il reperimento dei materiali in questo momento. Ma finchè avrò i tessuti non mi fermerò».

(fe.ser)

Le prime mascherine prodotte

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X