facebook rss

«Sanità, agricoltura e impresa»
La battaglia di Salvini
in visita ad Ancona (Foto/Video)

TRA UN SELFIE e l'altro, il leader della Lega ha avuto un incontro anche alla Confartigianato del capoluogo marchigiano per poi riprendere il suo secondo tour in regione alla volta di Fano. «Non abbiamo mai governato la regione Marche e conto di portare il buon governo della Lega, tra tre mesi, anche in questa terra»
Print Friendly, PDF & Email

 

di Alberto Bignami (foto di Giusy Marinelli)

E’ arrivato alle 11.15 per far visita anche alla sede della Confartigianato di Ancona il Segretario Federale della Lega, Matteo Salvini, prima di dirigersi a Fano dove ha poi concluso il secondo tour marchigiano partito nella mattinata da Porto Recanati.

Alla Confartigianato, Salvini ha parlato dell’economia della regione ascoltando, a porte chiuse, le richieste degli «Artigiani e marchigiani che hanno le idee assolutamente chiare – ha detto Salvini prima di riprendere la strada per Villa Piccinetti a Fano -, che vogliono tornare a correre e a competere. Qua la Regione può fare tre cose: infrastrutture, quindi sbloccare i troppi cantieri aperti e fare quello che si promette da tempo; taglio della burocrazia che sta ingessando l’agricoltura, il turismo e soprattutto le piccole imprese marchigiane. Pensate che in agricoltura – ha detto -, la regione marche è l’ultima in Italia per fondi europei stanziati alle imprese e quindi c’è anche un margine di miglioramento e poi – avviandosi al terzo punto – cambiare, perché c’è tanta voglia di cambiamento e quindi per me, come Lega, è un orgoglio essere protagonista di ciò. C’era un centrodestra diviso 5 anni fa, adesso – ha sottolineato – c’è un centrodestra unito e compatto con una Lega forte. I problemi sono dall’altra parte quindi, non vedo l’ora che arrivi settembre perché qua ci sono risposte».

Salvini ha poi toccato il tasto ‘Sanità’. «Una riflessione su una competenza esclusivamente regionale è quella sulla Sanità – ha proseguito -. Una volta le Marche erano attrattive nel senso che da altre regioni italiane si veniva in questa regione a farsi curare, visitare e operare. Negli ultimi anni è vero purtroppo il contrario. Sono tanti i marchigiani che devono andare altrove».
Infine, la visita alla Confartigianato «per ascoltare e capire. Perché i programmi elettorali come Lega preferiamo farli partendo dalle radici, dai territori e non calandoli dall’alto e sono contento perché buona parte delle richieste che ci hanno inoltrato sulla burocrazia, sulle infrastrutture, sull’apprendistato, sulla difesa del ‘Made in Italy’ ed altro, sono battaglie storiche della lega. Noi – ha concluso – non abbiamo mai governato la regione Marche e conto di portare il buon governo della Lega, tra tre mesi, anche in questa terra».
All’uscita dalla sede della Baraccola, ad attendere Salvini vi era un gruppo di persone che hanno voluto scattare qualche selfie al quale il leader del Carroccio si è prestato.

Salvini lancia la ricetta per l’Hotel House «Acquistare appartamenti dalle banche e destinarli a edilizia popolare»

Assembramenti a Porto Recanati per Salvini Tanti selfie e nessun candidato sicuro «Decidiamo entro la settimana»

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X