facebook rss

Fdi scavalca la Lega ad Ancona:
Ausili e De Angelis con la Meloni

POLITICA – Il capogruppo Eliantonio: «in Consiglio comunale Fratelli d'Italia diventa il primo partito del centrodestra». Presentate stamattina nella sede dorica del partito anche le adesioni di Giovanni Zinni e della consigliera comunale di Falconara Giorgia Fiorentini
Print Friendly, PDF & Email

Da sinistra, De Angelis, Eliantonio ed Ausili

 

di Martina Marinangeli

Fratelli d’Italia “scippa” due consiglieri comunali alla Lega e diventa primo partito del centrodestra del capoluogo. Il partito di Giorgia Meloni macina vittorie nelle Marche e, dopo aver portato a casa il candidato governatore alle Regionali – a fronte di uno strenuo braccio di ferro con l’alleato Matteo Salvini –, ora allunga la mano su Ancona. «Da oggi Fdi è il gruppo consiliare più numeroso del centrodestra in consiglio comunale», sottolinea il capogruppo dorico Angelo Eliantonio, accogliendo l’ingresso ufficiale nel partito, nell’aria già da mesi, dei consiglieri Marco Ausili e Maria Grazia De Angelis, eletti con la Lega e fino ad oggi nel gruppo Lega/Movimento nazionale per la sovranità (per il Carroccio, resta a Palazzo de Popolo solo la consigliera Antonella Andreoli). Insieme a loro entrano nel partito di Meloni anche il coordinatore regionale del Movimento Giovanni Zinni (una re-entry, per la precisione) e la consigliera comunale di Falconara Giorgia Fiorentini. «Possiamo cambiare la storia delle Marche – il commento del neo commissario regionale di FdI Emanuele Prisco, subentrato a Carlo Ciccioli, candidato nelle elezioni di settembre -. Tra le nostre priorità per le Marche ci sono infrastrutture, sanità di prossimità, il turismo ed il tema della ricostruzione. Nella prima settimana di agosto daremo il via libera alla presentazione delle liste, ma nel frattempo continua il lavoro in sinergia con gli alleati per provare a raccontare una presenza politica ma anche energie nuove e civiche. Sul Recovery Fund stiamo preparando un focus speciale per ottimizzare la spesa di queste risorse. In Italia capita che le Regioni non sappiano spendere i soldi europei. E’ successo anche nelle Marche e non deve accadere più». All’iniziativa, a cui ha preso parte anche il responsabile nazionale Organizzazione FdI Giovanni Donzelli, è intervenuto lo stesso Zinni. «In questi mesi siamo riusciti ad eleggere una serie di persone che ora aderiranno a Fratelli d’Italia- spiega -. Abbiamo già offerto due figure disponibili a candidarsi alle elezioni regionali per far crescere Fratelli d’Italia, far vincere Acquaroli e liberarci da un sistema di potere che ci ha inginocchiato: Ausili e Fiorentini».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X