facebook rss

Covid, 11 nuovi casi nelle Marche:
il focolaio nel Pesarese aumenta
Nessun positivo nell’Anconetano

IL BOLLETTINO del Gores - Esaminati 607 tamponi nelle ultime 24 ore: contagi rilevati in quattro province su cinque. Altri quattro positivi registrati nell'ambito dei controlli relativi alla festa di Montecopiolo, quattro nuovi casi nel Maceratese. Il monito di Ceriscioli: «Non è ancora arrivato il momento di abbassare la guardia, gli assembramenti sono pericolosi»
Print Friendly, PDF & Email

gores-blu-28-07-650x228

L’andamento giornaliero dei nuovi contagi (clicca sull’immagine per leggere il report integrale del Gores)

 

Sono 11 i nuovi casi di coronavirus nelle Marche. E’ quanto ha comunicato il Gores nel bollettino di giornata, dopo l’esame nelle ultime 24 ore di 607 tamponi.

coronavirus-tamponi-4-325x249

I contagi sono stati registrati: 4 in provincia di Pesaro, legati al focolaio di Montecopiolo dove domenica ne erano già stati registrati altri cinque (leggi l’articolo), 4 in provincia di Macerata, di cui 1 proveniente dall’estero, 1 paucisintomatico con tampone effettuato a domicilio da Usca (le Unità speciali sul territorio) e 2 individuati con tampone propedeutico ad attività sanitarie, 1 in provincia di Fermo, già in isolamento, e 2 in provincia di Ascoli Piceno appartenenti a un cluster familiare individuato per accesso a prestazioni sanitarie. Nessun caso di positività nell’Anconetano. Il conto totale in regione sale dunque a 6826. «I risultati dei tamponi di oggi – afferma il presidente Luca Ceriscioli – dimostrano che non è ancora arrivato il momento di abbassare la guardia e che gli assembramenti causano livelli importanti di contagio, come sta avvenendo a Montecopiolo in seguito a una festa a cui hanno partecipato molte persone. Oggi più che mai il contenimento della diffusione del virus fa capo alla responsabilità di ciascuno ed è indispensabile che quando ci si trova nei luoghi pubblici, in mezzo a tante persone, si adottino tutti i comportamenti e si prendano tutte le precauzioni necessarie per evitare di contagiarsi a vicenda, a partire dal giusto distanziamento, fino all’uso corretto della mascherina e alla corretta igiene delle mani. I casi rilevati nelle province di Macerata, Fermo e Ascoli sono l’esito di precisi percorsi e controlli diagnostici ormai di routine, come il monitoraggio delle persone in rientro dall’estero, dei contatti dei positivi e dei pazienti che vengono testati prima di sottoporsi a interventi medici. Queste attività consentono di individuare e mettere velocemente in isolamento le persone positive, fino a oggi hanno dato risultati importanti contro la diffusione del virus e non possiamo vanificarli con comportamenti che ancora non ci possiamo permettere di adottare». Per quanto riguarda i ricoveri, rispetto a ieri, sono scesi a 4. Un paziente è stato dimesso dal reparto di Malattie Infettive di Marche Nord. I guariti salgono ancora: sono 5.731 (+3). Sul fronte provinciale, i contagi sono fermi a 1.883 ma crescono a dismisura le persone sottoposte a quarantena: sono 261, ieri erano 209. Di queste, 247 sono asintomatiche, 14 presentano sintomi. Anche oggi non sono stati registrati decessi. Al link la tabella completa del Gores.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X