facebook rss

Scuole a prova di Covid:
al via i lavori per rivoluzionare le aule

ANCONA - Per tre istituti comprensivi (Ancona Nord, Cittadella-Margherita Hack e Pinocchio-Aspio-Montesicuro) cantiere affidato alla ditta Nuova Edil System. L'adeguamento degli spazi in base alla normativa disposta dal Ministero è previsto anche nelle altre cinque cittadelle scolastiche del capoluogo dorico. Il Comune, per i lavori, ha ricevuto dal dicastero della Azzolina 520mila euro
Print Friendly, PDF & Email

I banchi monoposto dal Savoia-Benincasa

 

Meno di un mese per adeguare gli spazi degli istituti scolastici ai protocolli anti-contagio. Sugli otto istituti comprensivi della città si dovrà intervenire nel più breve tempo possibile per poter permettere agli studenti di tornare sui banchi il 14 settembre in tutta sicurezza. Le cittadelle scolastiche sono state divise in tre gruppi: Posatora-Piano-Archi e Novelli-Natalucci; Ancona Nord, Cittadella-Margherita Hack e Pinocchio-Aspio-Montesicuro; Scocchera, Grazie-Tavernelle e Quartieri Nuovi. Per procedere in tempi rapidi e operare simultaneamente in tutte le scuole, il Comune – che ha ricevuto dal Ministero fondi per 520mila euro – ha affidato a due ingegneri e un geometra gli incarichi di progettazione, direzione dei lavori e coordinamento per la sicurezza degli interventi. Ora, si passa ai fatti. Per il gruppo Ancona Nord, Cittadella-Margherita Hack e Pinocchio-Aspio-Montesicuro sono stati affidati i lavori con una determina firmata ieri. Il cantiere per l’adeguamento degli spazi è stato affidato alla ditta Nuova Edil System con sede a Jesi. Valore del progetto: poco più di 118mila euro (Iva esclusa). Nei prossimi giorni verranno affidati gli altri incarichi in merito agli altri cinque istituti comprensivi (due gruppi). Tra le scuole dove maggiormente verranno rivoluzionati gli spazi c’è il Savoia-Benincasa: dovranno essere adeguate complessivamente sei aule. Sul fronte dei licei, cambiamenti anche al Rinaldini e al Mannucci dove verranno ristrutturati i locali al primo piano. Si tratta, in generale, di interventi volti principalmente ad abbattere pareti,  ricavare aree dove poter mantenere la distanza, smontare laboratori, eliminare tramezzi. Ci saranno anche gli alunni costretti a traslocare: sono 156 ragazzi del  Pinocchio-Montesicuro. Per collocarli a un raggio di distanza massima di un chilometro dalla sede delle Socciarelli (via della Montagnola), il Comune cerca in affitto per 12 mesi sei aule dove poter far lezione a sei classi medie.

(Redazione CA)

Non c’è spazio per tutti: 156 alunni dovranno traslocare, il Comune a caccia di aule

Banchi monoposto e interventi anti Covid: alle scuole 520mila euro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X