facebook rss

Non c’è spazio per tutti:
156 alunni dovranno traslocare,
il Comune a caccia di aule

ANCONA - E' stato pubblicato un avviso esplorativo per la ricerca di un immobile che possa ospitare sei classi medie dell'istituto comprensivo Pinocchio-Montesicuro. L'edificio su cui ricadrà la scelta dovrà essere situato in un raggio di un chilometro dalle Socciarelli
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Trasloco per 156 alunni delle medie dell’istituto comprensivo Pinocchio-Montesicuro: il Comune alla ricerca di un immobile dove poter trasferire le classi. Sono sei, in tutto, quelle che dovranno spostarsi a partire dal prossimo 14 settembre. L’edificio cercato dal Comune e da prendere in affitto per dodici mesi dovrà essere a un raggio massimo di un chilometro dalle Socciarelli, site in via della Montagnola. Le domande dovranno essere presentate all’Ufficio Protocollo del Comune entro le 12 del 20 agosto. Dunque, per gli interessati c’è meno di una settimana di tempo. Ma, d’altronde, il tempo stringe dato che tra un mese esatto si tona sui banchi di scuola.  Si legge nell’avviso esplorativo: «A seguito dell’emergenza sanitaria Covid – 19, nell’ambito dell’attività di ricognizione effettuata dal Comune di Ancona con gli istituti comprensivi della città, è stata evidenziata da parte dell’Istituto Comprensivo Pinocchio Montesicuro la situazione di inadeguatezza all’interno dei propri edifici scolastici di n. 6 aule per collocare gli alunni della scuola secondaria di primo grado. Per tale motivo è stato richiesto al Comune di Ancona di valutare il reperimento di tali spazi presso altre strutture limitrofe idonee sia a livello didattico sia a livello
logistico e tecnico». In tutto devono spostarsi tre classi composte ognuna da 25 alunni, due classi con 27 studenti e una con 26 ragazzi. Nell’avviso sono stati anche definiti gli spazi minimi per ciascuna aula. «Saranno considerate ammissibili anche proposte per le quali la proprietà si impegna a realizzare, a propria cura e spese, le opere di manutenzione minima necessaria a rendere l’immobile conforme alle disposizioni di legge, ai requisiti richiesti e/o ad ulteriori esigenze della parte locataria. La proprietà offerente si impegna ad effettuare detti eventuali adeguamenti entro un ragionevole lasso di tempo che dovrà essere indicato nell’offerta e, comunque, entro e non oltre il giorno 7 settembre 2020». Gli istituti comprensivi subiranno delle modifiche per adattare gli spazi alle normative anti Covid. Per procedere con i lavori (verranno affidati entro la settimana prossima) il Comune ha ricevuto fondi per 520mila euro.

(fe.ser)

Banchi monoposto e interventi anti Covid: alle scuole 520mila euro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X