facebook rss

Da Numana a Porto Sant’Elpidio
in auto, con i carabinieri alle calcagna
e la droga: un arresto e un fermo

I MILITARI del Norm di Osimo hanno notato i due muoversi con fare sospetto a bordo di una Fiat Punto a Marcelli. Li hanno seguiti con discrezione fino alla città rivierasca dove li hanno controllati recuperando cocaina e denaro contante
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Operazione antidroga dei carabinieri della Compagnia di Osimo: nei guai due pusher. I militari osimani, comandanti dal maggiore Luigi Ciccarelli, hanno arrestato un 64enne di Porto Sant’Elpidio, trovato in possesso di sostanza stupefacente destinata allo spaccio, e sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 35enne di nazionalità albanese, senza fissa dimora, per spaccio di cocaina. Una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Osimo, diretto dal tenente Luciano Almiento, transitando per Marcelli di Numana, è stata insospettita dalla presenza di due soggetti all’interno di una Fiat Punto, che poco dopo si allontanavano. E’ iniziato, quindi, il pedinamento della coppia sino a Porto Sant’Elpidio, dove incontravano nei pressi di un bar altre due persone, per poi dividersi in direzioni opposte. A quel punto è scattato il controllo, dapprima nei confronti del 64enne, che, sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di 2,5 grammi di cocaina occultata nei pantaloni e la somma di 1000 euro. La perquisizione è stata inoltre estesa al suo domicilio ed anche in questa circostanza i militari hanno rinvenuto ulteriori 40 grammi di cocaina suddivisa in dosi, un bilancino di precisione, materiale adatto al confezionamento, e 10 grammi di mannitolo, utilizzato come sostanza da taglio.

Nel frattempo, sulla scorta delle prime indagini svolte, sono emersi chiari indizi di colpevolezza anche a carico del 35enne albanese, in ordine alla cessione di circa 20 grammi di cocaina ad un ragazzo del posto, avvenuta poco prima nei pressi di uno chalet di Porto Sant’Elpidio. Per questo motivo i carabinieri hanno proceduto al fermo di indiziato di delitto nei suoi confronti. La cocaina, il materiale ed il denaro rinvenuti sono stati sequestrati ed i due soggetti tradotti alla Casa Circondariale di Fermo. Gli arresti odierni scaturiscono da servizi di controllo del territorio ed antidroga disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Ancona in tutta la provincia, che hanno già permesso negli ultimi mesi l’arresto di diversi spacciatori, nonché il sequestro di diversi chilogrammi di sostanza stupefacente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X