facebook rss

Il bus è affollato: resta a piedi
e spacca a pugni un finestrino

ANCONA - E' successo in piazza Ugo Bassi. Conerobus ha provveduto a sporgere denuncia in questura. Il presidente Muzio Papaveri: «Comportamento inqualificabile»
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Rimane fuori dal bus perchè troppo affollato: spacca a pugni un finestrino. L’atto vandalico si è consumato su un mezzo Conerobus nei giorni scorsi. L’azienda diretta dal presidente Muzio Papaveri ha sporto denuncia in questura.  Stando alla ricostruzione fatta dai passeggeri a bordo del bus 41 che, attorno alle 12,30, stava per lasciare la fermata di piazza Ugo Bassi, un ragazzo, parte di un gruppo rimasto fuori dal mezzo poiché troppo affollato, ha spaccato a pugni un finestrino. Il conducente non ha assistito di persona al gesto, in quanto intento a ripartire, ma, alla fermata, aveva notato un gruppo di giovani che non erano riusciti a salire a bordo. Avvisato del danneggiamento, l’autista ha fermato il veicolo e fatto scendere i passeggeri, constando come il vetro dell’ultimo finestrino, lato porte, fosse andato in frantumi. «Siamo profondamente amareggiati – afferma il presidente di Conerobus Muzio Papaveri – da questi comportamenti inqualificabili, che arrecano danno sia all’azienda che alla collettività. Dal canto nostro, oltre a denunciare, proseguiamo nel percorso di sensibilizzazione al rispetto delle regole».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X