facebook rss

Cancellerie su prenotazione,
Miranda: «Avvocati informati
a decisione già presa»

L'INTERVENTO del presidente dell'Ordine delle toghe anconetane: «Siamo pronti a chiedere la revoca di tale modalità di accesso laddove non sia raggiunta quella idoneità che è presupposto necessario per ritenerne utile il mantenimento»
Print Friendly, PDF & Email

Maurizio Miranda, presidente avvocati

 

«Siamo stati informati a decisioni già prese». A dirlo è Maurizio Miranda, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Ancona che spiega come l’avvio del sistema di prenotazione degli accessi in cancelleria per tribunale e Corte di Appello sia nato senza la condivisione preliminare dell’Ordine degli Avvocati e della Camera Penale. «Siamo stati convocati dal presidente del tribunale Spinosa e informati di quanto sarebbe accaduto esprimendo in quella sede una serie di perplessità legate ad esempio alle urgenze» ricorda. Miranda ha inviato un’informativa ai colleghi nel quale l’Ordine conferma una posizione prudente nei confronti dell’iniziativa volta al monitoraggio dell’effettivo funzionamento della piattaforma di prenotazione ma anche circa l’effettiva idoneità di tale modalità di accesso a garantire un corretto svolgimento del lavoro degli avvocati. Le perplessità riguardano non solo la parte informatica ma soprattutto il modo in cui le cancellerie danno effettiva applicazione al sistema. «Come Ordine degli Avvocati resteremo vigili rifuggendo ogni posizione preconcetta anche perché l’aggravarsi dei numeri relativi ai contagi da Covid-19 ci costringono a ripensare anche parte dell’esercizio delle nostre funzioni» ha concluso il presidente Miranda che ha chiesto ai colleghi di segnalare alla segreteria eventuali disservizi ma anche proposte da condividere con i presidenti di tribunale e Corte di Appello. «Siamo pronti a chiedere la revoca di tale modalità di accesso laddove non sia raggiunta quella idoneità che è presupposto necessario per ritenerne utile il mantenimento – ha concluso Miranda – ma anche ma anche circa l’effettiva idoneità di tale modalità di accesso a garantire un corretto svolgimento del lavoro degli avvocati, anche con specifico riferimento al processo penale le cui peculiarità meritano particolare attenzione».

Cancellerie: prenotazione obbligatoria, protesta degli avvocati «Svilita la nostra professione»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X