facebook rss

Scuola, classe in quarantena
alla ‘Caio Giulio Cesare’ di Osimo

COVID 19 - Caso di positività alle Medie di piazzale Bellini comunicato alle famiglie degli studenti dalla scuola. Da stamattina le lezioni si stanno svolgendo con la modalità di didattica a distanza
Print Friendly, PDF & Email

Le scuole medie Caio Giulio Cesare

 

Sono state avviate da questa mattina le lezioni secondo la modalità della didattica a distanza in una classe delle scuole medie ‘Caio Giulio Cesare’ di Osimo dopo la segnalazione di un caso di positività nell’ambito familiare di uno studente. E’ la stessa scuola a comunicarlo con una circolare ai genitori dei ragazzini. «Insieme agli alunni, il provvedimento è stato adottato per quasi tutti i docenti operanti nella classe, fatta eccezione per i docenti di scienze motorie e religione. – scrive nella circolare diramata ieri e rivolta ai genitori degli studenti, Fabio Radicioni, dirigente scolastico del plesso scolastico di Piazzale Bellini- Avevo fortemente sperato che questa circostanza non si verificasse mai; tuttavia, in previsione che ciò accadesse, avevamo elaborato un piano di intervento che ora diventerà operativo, come di seguito indicato: sanificazione straordinaria dell’aula e del bagno, utilizzando due macchinari forniti dal Comune; pulizia straordinaria dell’aula, del bagno e del corridoio del piano su cui insiste l’aula stessa; attivazione della didattica a distanza, tramite la piattaforma Zoom, per gli alunni della classe interessata, a partire dalla giornata di martedì 6 ottobre». Il preside ha comunque garantito alle famiglie che la situazione è sotto controllo, specificando che la scuola fin dalla scorsa estate ha predisposto percorsi e un protocllo specifico per isolare gli eventuali contagi che si fossero manifestati. «Nonostante la serietà della situazione, mi sento di tranquillizzarvi relativamente all’efficacia delle misure predisposte dal nostro Istituto per fronteggiare questa tipologia di emergenza. – ha spiegato il prof. Radicioni – La scuola vi è accanto, ora come nei momenti di serenità. Di una cosa, soprattutto, sono convinto: la collaborazione e la fiducia fra voi genitori e noi che operiamo nella scuola costituiscono la migliore garanzia per affrontare questo momento così difficile». Il contesto è monitorato dal Dipartimento Prevenzione dell’Asur-Area Vasta 2.



Articoli correlati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X