facebook rss

Emergenza Covid, Mangialardi:
«Servono misure economiche straordinarie»

PANDEMIA - Stando al capogruppo Pd in consiglio regionale, l'esecutivo dovrebbe erogare «finanziamenti volti a integrare i provvedimenti economici presi dal governo»
Print Friendly, PDF & Email

Maurizio Mangialardi

 

«Chiediamo che il nuovo esecutivo provveda al più presto all’approvazione di analoghe misure straordinarie e urgenti, stanziando finanziamenti volti a integrare i provvedimenti economici presi dal Governo». Così Maurizio Mangialardi, capogruppo del Pd in Consiglio Regionale, sulla necessità di garantire fondi straordinari alle attività e cittadini penalizzati dal nuovo Dpcm. «Le nuove disposizioni varate dal governo nell’ultimo Dpcm – ha detto Mangialardi – pur indispensabili a fermare la crescita esponenziale della curva dei contagi da Covid-19, rischiano di aggravare la crisi di tante attività economiche, già provate dagli effetti della prima ondata pandemica di primavera. Si tratta di una situazione molto grave, che peraltro si riflette anche in tanti Comuni, chiamati a gestire l’applicazione delle nuove norme e a garantire aiuti alle fasce più deboli della popolazione, nonostante le precarie condizioni in cui versano i bilanci. Il cosiddetto decreto Ristori varato dal governo, che prevede lo stanziamento di 5 miliardi di euro a fondo perduto per aiutare le imprese messe in difficoltà dagli obblighi di legge contenuti nel suddetto Dpcm, possono rappresentare una prima parziale risposta, a patto che giungano quanto prima ai diretti interessati, evitando inutili e funeste lungaggini burocratiche». «È tuttavia evidente – aggiunge Mangialardi – che tale criticità chiama in causa anche l’impegno della Regione. Per questo, sulla scia di quanto già realizzato dalla precedente Amministrazione regionale con la Piattaforma 210, che vide lo scorso giugno la giunta Ceriscioli erogare 210 milioni di euro a favore di famiglie, lavoratori, professionisti e imprese, chiediamo che il nuovo esecutivo provveda al più presto all’approvazione di analoghe misure straordinarie e urgenti, stanziando finanziamenti volti a integrare i provvedimenti economici presi dal governo. Crediamo che in questo momento così complicato per la nostra regione, sia doveroso da parte di tutti, maggioranza e opposizione, accantonare le divergenze e cooperare per far sì che la crisi sanitaria non evolva in crisi economica e sociale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X