facebook rss

Auto fuori strada:
perde la vita un barman 26enne

ASCOLI - Jacopo Bachetti lavorava in un locale del centro ed era conosciuto da tutti oltre che benvoluto per il suo sorriso contagioso. La sua auto è finita in una scarpata. Con lui altri due giovani, uno dei quali è riuscito ad avvertire i soccorsi. Grave la ragazza di 20 anni che era a bordo
Print Friendly, PDF & Email

E’ stato un risveglio orribile per tutta la città di Ascoli. Un incidente d’auto si è portato via Jacopo Bachetti, 26 anni, giovane conosciuto da tutti e col sorriso sempre in volto.

Jacopo Bachetti

Il sinistro avvenuto ieri, lungo la strada che collega Ascoli con la frazione di Venagrande, all’altezza di Venapiccola, è stato tremendo.

L’auto guidata da Jacopo è finita fuori strada mentre si dirigeva verso il capoluogo, intorno alle 21,40. Con lui c’erano altri due ragazzi, una ventenne e un ventiquattrenne, entrambi ricoverati: la prima all’ospedale di Ascoli e il secondo a quello di San Benedetto. Più gravi le condizioni della ragazza che potrebbe essere trasferita al “Trauma Center” del Torrette di Ancona.

Per Jacopo, invece, non c’è stato nulla da fare. E’ stato sbalzato fuori dall’auto durante il volo in una scarpata. Così come la ragazza che era con lui. Ad avvertire i soccorsi è stato il giovane di 26 anni, rimasto incastrato tra le lamiere.

Sul posto un grande dispiegamenti di forze, tra Carabinieri, Vigili del fuoco e ambulanze, per prestare subito aiuto ai ragazzi in una zona buia e impervia.

Jacopo lavorava come barman in un locale del centro storico, professione che negli anni lo aveva portato a divenire un viso familiare per tanti ascolani. Familiare e apprezzato per il suo spirito e la simpatia contagiosa, sempre accompagnata dall’immancabile sorriso.

Anche il sindaco Marco Fioravanti ha voluto ricordarlo sul suo profilo Facebook: “Sarà impossibile dimenticare il tuo sorriso e la tua voglia di vivere, sarà dura non trovarti dietro il bancone del bar sempre pronto a strapparmi una risata e a fare lo stesso con tutti i clienti”.

Lu. Ca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X