facebook rss

Parte la campagna #comprosottocasa:
«Dobbiamo far rivivere le nostre città»

SHOPPING - Le parole del presidente di Confcommercio Marche Centrale Bramucci nel presentare l'iniziativa a sostegno dei commercianti. Il direttore Polacco: «Vorremmo che crescesse la voglia di acquistare locale e di valorizzare le nostre tradizioni»
Print Friendly, PDF & Email

Polacco e Bramucci

 

#Comprosottocasa perché mi sento a casa. Uno slogan semplice ed efficace accompagna la campagna lanciata questa mattina da Confcommercio Marche Centrali che vuole stimolare e sostenere, anche in vista del Natale, gli acquisti nei negozi di vicinato e aiutare così le attività che tengono vive le città e danno lavoro a tante persone. La campagna è on line sui canali social di Confcommercio Marche Centrali dove è possibile vedere anche un video ideato e realizzato appositamente per lanciare la campagna. Nei prossimi giorni inoltre saranno distribuite centinaia di vetrofanie riportanti il logo dell’iniziativa che saranno affisse nei negozi del territorio. Al battesimo dell’iniziativa ha partecipato anche il vice presidente della Regione Marche, nonché assessore al commercio, Mirco Carloni che ha condiviso l’iniziativa definendola molto importante in un momento così delicato: «Dobbiamo stimolare gli acquisti e la cultura degli acquisti nei negozi di vicinato. Per questo ritengo molto importante questa campagna che sposo in pieno». I dettagli sono stati declinati da Giacomo Bramucci, presidente Confcommercio Marche Centrali: «E’ una campagna che parte dal Nazionale per arrivare al locale – spiega –, e che ha come obiettivo quello di far rivivere le nostre città in questo momento così difficile per le imprese e gli imprenditori, oltre che dare un messaggio di speranza e serenità per le festività natalizie». Anche il direttore generale Confcommercio Marche Centrali, Massimiliano Polacco, valorizza lo shopping di vicinato : «Chiediamo alle persone di acquistare sotto casa in primis per sostenere la nostra economia ma anche perché si sta perdendo la voglia di fare shopping, la voglia di condividere l’esperienza dell’acquisto con i negozianti che ora più che mai hanno bisogno di essere aiutati e sostenuti. Vorremmo che crescesse la voglia di acquistare locale e di valorizzare le nostre tradizioni e la nostra storia che passa per la bellezza di tanti centri urbani marchigiani. Dobbiamo rilanciare l’economia terziaria e speriamo che questa nostra campagna entri nel clou nel momento in cui potrebbero alleggerirsi le misure nei confronti della nostra regione».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X