facebook rss

L’Avis di Moie dona gift card
a famiglie in difficoltà della Vallesina

MAIOLATI SPONTINI - Hanno un valore di 50 euro e potranno essere spese in quattro supermercati. Sono state destinate dall'associazione anche a chi risiede a Castelbellino, Castelplanio, Monte Roberto e Rosora. Il grazie del sindaco Consoli: «Segnale di vicinanza»
Print Friendly, PDF & Email

 

 

 

La sezione Avis di Moie ha donato 102 gift card da distribuire alle famiglie in difficoltà che risiedono nei Comuni di Maiolati Spontini, Castelbellino, Castelplanio, Monte Roberto e Rosora. Ogni carta regalo ha un valore di 50 euro e potrà essere spesa in quattro supermercati del territorio. Domenica 29 novembre si è svolto un incontro, nella sede dell’Avis, a Moie, per la consegna delle carte regalo ai sindaci e agli amministratori comunali da parte del presidente dell’associazione di volontariato Moreno Verdolini e di alcuni consiglieri. «In questo momento di grande difficoltà per molte famiglie abbiamo sentito il dovere – ha spiegato Verdolini – di essere presenti con questo progetto, che risponde, anche se indirettamente, alle nostre finalità». Unanime il ringraziamento espresso all’associazione, da oltre sessant’anni attiva sul territorio, da parte degli amministratori presenti, ossia il sindaco Fabio Badiali e l’assessora Ilaria Cascia del comune di Castelplanio, l’assessora Serena Cesaroni di Monte Roberto e il consigliere Ahmad Amer Dachan del comune di Rosora. Il sindaco Tiziano Consoli, presente insieme con l’assessora ai Servizi sociali Beatrice Testadiferro, ha evidenziato il disagio in cui si trovano diverse famiglie e le pesanti ricadute economiche e sociali della situazione emergenziale sui territori. «Il gesto dell’Avis – ha detto Consoli – rappresenta un segnale importante di vicinanza». Il direttivo dell’Avis aveva incontrato, alcune settimane fa, gli assessori ai Servizi sociali per comunicare il desiderio di essere vicini alle famiglie e per capire quali fossero le modalità più adatte ed è emerso che il buono spesa avrebbe risposto al meglio alle esigenze attuali delle persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X