facebook rss

Fallimento Indelfab, Aguzzi:
«Per i lavoratori necessario cercare
nuove opportunità occupazionali»

FABRIANO - L'assessore regionale al Lavoro garantisce impegno per promuovere nuovi investimenti per il rilancio produttivo dell’area di crisi ex-Merloni
Print Friendly, PDF & Email

Stefano Aguzzi

 

Il Tribunale di Ancona ha dichiarato il fallimento della Indelfab (ex Jp Industries ed ex Antonio Merloni) ed è sempre più incerto il futuro dei lavoratori di Marche e Umbria, attualmente in cassa integrazione per cessazione fino al prossimo 15 maggio, con ulteriori possibili altri sei mesi di proroga. Sono in tutto 566 i dipendenti, 294 a Fabriano (3 quadri, 27 impiegati, 264 operai di cui 90 lavoratori nello stabilimento del Maragone e 204 in quello di Santa Maria) e 272 a Gaifana in Umbria (11 impiegati e 261 operai). Sull’epilogo della complessa vertenza oggi ha parlato l’assessore regionale al Lavoro, Stefano Aguzzi. «Abbiamo appreso con preoccupazione della dichiarazione di fallimento disposta dalla Sezione fallimentare del Tribunale di Ancona per la Indelfab di Fabriano. Un nuovo colpo per l’area fabrianese e per il settore dell’elettrodomestico, che comunque non era inattesa. – sottolinea l’assessore – Ci rammarica vedere che il lungo periodo di cassa integrazione che ha interessato quasi trecento lavoratori nel nostro territorio (e oltre 200 in Umbria) vada a concludersi in questo modo. La Regione ha seguito questa vicenda con attenzione anche nei tavoli ministeriali ed è già impegnata nella predisposizione, in collaborazione con Anpal Servizi, del piano per le politiche attive da mettere in campo per i lavoratori, per cercare nuove opportunità occupazionali e assicurare gli strumenti di sostegno al reddito. Azione che si accompagna con l’impegno di tutta la giunta regionale per promuovere nuovi investimenti per il rilancio produttivo dell’area di crisi ex-Merloni e per la creazione di maggiori prospettive di ricollocazione occupazionale. Noi riteniamo che l’area abbia grandi opportunità e grandi risorse in termini di competenze e professionalità che non devono andare disperse e opereremo con tutti i mezzi in questa direzione».

Indelfab, il tribunale di Ancona dichiara il fallimento

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X