facebook rss

Agenti aggrediti in stazione
e all’ospedale: doppio arresto

ANCONA - In manette un romeno di 40 anni fermato dalla Polfer su un treno regionale e un 24enne residente a Napoli, arrestato nei pressi dell'obitorio: cercava un posto per dormire
Print Friendly, PDF & Email

Gli agenti della Polfer in azione in una foto d’archivio

 

Uno, ubriaco, ha strattonato un poliziotto dopo aver molestato alcune passanti in stazione. Un altro ha fatto la spola dal pronto soccorso all’obitorio di Torrette per cercare un posto per dormire. Quando gli agenti gli hanno riferito che doveva allontanarsi, ha perso le staffe e ha spintonato le divise. Doppio arresto tra la mattina e il pomeriggio di ieri per resistenza a pubblico ufficiale. Nel primo caso, è stato ammanettato un romeno di 40anni, nel secondo un 24enne italiano residente a Napoli. Il 40enne ha patteggiato questa mattina la pena di otto mesi di reclusione ed è stato rimesso in libertà. In libertà anche l’arrestato più giovane: il processo per lui si aprirà il 2 febbraio. Ad arrestare il romeno è stata la Polfer nel pomeriggio di ieri. Gli agenti sono intervenuti perchè era stato segnalato un uomo ubriaco che infastidiva le viaggiatrici in attesa del treno. Il 40enne, completamente ubriaco, è stato fermato a bordo di un regionale diretto a Pesaro. Quando i poliziotti gli hanno chiesto i documenti, ha iniziato a fare il diavolo a quattro. Un agente è finito al pronto soccorso: prognosi di sette giorni. Il 24enne, invece, è stato bloccato inizialmente al pronto soccorso nella tarda mattina di ieri. Era a petto nudo e sembrava cercare un posto per dormire. E’ stato allontanato, ma il giovane si è poi recato all’obitorio. Anche in questa occasione, sono intervenuti gli agenti per intimarlo a lasciare la cittadella di Torrette. Al secondo invito ad allontanarsi, il 24enne si è accanito contro i poliziotti. Alla fine, è stato arrestato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X