facebook rss

‘Il senso di precarietà psichico
in epoca Covid 19′,
webinar del circolo culturale +76

OSIMO - Appuntamento per venerdì sera con il seminario online gratuito che con l'aiuto di esperti e protagonisti cercherà di far luce su come il nuovo coronavirus ha stravolto la quotidianità, le consuetudini e i modi di stare insieme
Print Friendly, PDF & Email

 

“Il coraggio delle relazioni: il senso di precarietà psichico in epoca Covid-19” è il webinar organizzato per venerdì 5 febbraio ore 21 dal circolo culturale +76 di Osimo con i patrocini dell’Ordine Psicologi Marche e dell’Assemblea Legislativa della Regione Marche. L’evento pensato dalla psicologa Giulia Dionisi, specializzanda in Psicoterapia Psiconalitica presso la scuola di Ravenna, vedrà la partecipazione di Dino Latini, presidente dell’Assemblea legislativa delle Marche; Antonio Zuliani, psicologo e psicoterapeuta; Luca Natalucci, comandante della Polizia locale di Arcevia; Katia Marilungo, presidente dell’Ordine degli Psicologi delle Marche; Annarita Durantini, dirigente scolastica dell’istituto Galileo Galilei di Ancona e dalla stessa Giulia Dionisi. Modererà gli interventi Monica Bordoni, attuale consigliere comunale delle Liste civiche nonché esponente dello staff di Presidenza del Consiglio regionale. «L’evento nasce dal desiderio di riflettere sui temi legati al disagio psicologico e sociale che il virus comporta ed ha comportato. – si legge in una nota degli organizzatori – Troppo spesso vengono sottostimate le ripercussioni in termini – per esempio- di sintomi ansiosi e depressivi legati ad un’emergenza duratura nel tempo. Il senso di precarietà per il presente ed un futuro incerto è in forte aumento, comportando conseguenze sul piano psicologico. Il virus ha stravolto la quotidianità, le consuetudini e i modi di stare insieme. Ed ecco che qui entra in gioco la relazione ed il coraggio». Il seminario online gratuito può essere seguito da tutti  tramite connessione alla piattaforma “google meet” al seguente link.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X