facebook rss

Locale sovraffollato,
i clienti si nascondono in bagno
per evitare i controlli

ANCONA - La messinscena non è bastata ad evitare al bar la chiusura per cinque giorni imposta dalla polizia amministrativa. All'interno, c'erano più di 60 persone, oltre il limite della capienza massima
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

Blitz della polizia in un bar sulla Flaminia: i clienti si nascondono in bagno per evitare i controlli anti-Covid. La scenetta non è bastata: il locale è stato chiuso dalla polizia amministrativa per cinque giorni. Il controllo è scattato ieri sera. Stando a quanto ravvisato dagli agenti, erano presenti all’interno del locale più di 60 persone, quando l’esercizio ne può ricevere solo 46. Alcuni avventori avrebbero cercato di eludere il controllo nascondendosi in bagno (circa 15 persone). Il locale era stato già in passato sanzionato, sempre dai poliziotti della squadra amministrativa, per la stessa violazione relativa agli inevitabili assembramenti creatisi con il sovraffollamento dell’attività.  Il locale è stato chiuso dalla polizia per 5 giorni. I controlli sono proseguiti in città e in zona porto senza riscontrare anomalie, nonostante il notevole afflusso di persone. In centro sono stati controllati altri tre bar. Le attività ispettive sono state portate avanti anche dai carabinieri e della polizia locale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X