facebook rss

Crollo delle mura storiche:
evacuate dieci abitazioni

CORINALDO - Sgomberate la abitazioni a monte e valle del cedimento di mattoni e vietato l'accesso in diverse strade dell'area con ordinanza del sindaco. I 16 residenti alloggiati nelle strutture ricettive della città
Print Friendly, PDF & Email

Il crollo delle mura di Corinaldo (foto Dubbing Marche)

 

E’ stata monitorato  per tutta la notte l’area di via del Fosso dove è avvenuto il cedimento delle mura storiche di Corinaldo. In serata ieri si è deciso a titolo precauzionale di evacuare le abitazioni di 10 famiglie, a monte e a valle della frana che sono state alloggiate in strutture alberghiere della città. In tutto 16 persone, tra le quali 3 bambini. Allo studio le cause che hanno aggravato una situazione già attenzionata in quel tratto di cinta muraria che potrebbero essere state innescate dalla nevicata dei giorni scorsi o da infiltrazioni d’acqua. Ieri pomeriggio sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco con i tecnici e la Protezione civile.   L’Enel distribuzione aveva già programmato di interrompere l’energia elettrica in alcune aree del centro storico proprio a seguito del crollo iniziato mercoledì.  La situazione di dissesto ieri è ulteriormente e repentinamente peggiorata, essendosi verificato un parziale crollo delle mura e del fabbricato al civico 10 di via Mura del Mangano, che insiste sul tratto di mura e che era già stata sgomberata. Ieri sera gli operatori della Polizia locale, della Stazione dei Carabinieri di Corinaldo e dei Vigili del fuoco hanno provveduto a comunicare verbalmente l’ordine di allontanarsi dagli edifici e dalle abitazioni poste a valle ed a monte del cedimento, sia agli occupanti delle abitazioni a monte dello stesso immobile di via mura del Mangano. Stamattina a quell’ordine verbale è seguita la pubblicazione dell’ordinanza firmata dal sindaco Matteo Principi che ha confermato il divieto di accedere agli edifici nell’area interessata dal cedimento, fino a che non saranno cessate le condizioni di pericolo o comunque sino ripristinate le condizioni di sicurezza della zona. Nel dettaglio l’ordinanza, notificata anche ai residenti, vieta l’accesso ad alcuni edifici di via del Fosso, in via del Corso, vicolo Valeri, via Tarducci, via Mura del Mangano. La giunta comunale di uno dei Borghi più Belli d’Italia aveva già previsto di stanziare circa 500mila euro per il ripristino della porzione di mura interessata dallo stato fessurativo. Il danno ora è più ingente.

(ultimo aggiornamento alle ore 15.45)

Cedimento e crollo di mattoni dalle mura storiche di Corinaldo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X